Sbarcano in Grecia per sbaglio, sciopero degli immigrati, si rifiutano di scendere: vogliono essere riportati in Italia

immigrati19/12/2014 – Duecento clandestini recuperati dalla Marina greca al largo del Peloponneso: loro rifiutano di sbarcare in Grecia e ottengono di essere rimorchiati fino in Sicilia.

Nelle prime ore di questa mattina, infatti, un barcone con circa duecento immigrati è stato localizzato a 117 miglia al largo di Pilos, al largo delle coste sud-occidentali del Peloponneso, in Grecia. L’avvistamento è opera del Centro di Ricerca e Soccorso del ministero della Marina mercantile greca (Esked), su indicazioni della Guardia Costiera italiana.

La carretta del mare, secondo quanto riferiscono i media greci, è già stata raggiunta da cinque altri natanti pronti a portare soccorso. Gli immigrati, tuttavia, si sono rifiutati di puntare la prua verso le spiagge greche e hanno insistito invece per venire portati in Italia. Alla fine l’hanno spuntata, e il barcone sta venendo rimorchiato verso un porto – ancora non si sa quale – della Sicilia. Lì gli immigrati potranno finalmente sbarcare e mettere piede sul suolo europeo. Fonte

Comments are closed.


Get Widget