Assicurazioni sanitarie: tipologie e caratteristiche

Tra le tante proposte assicurative in circolazione trovano il dovuto spazio anche le polizze sanitarie, prodotti in Italia non propriamente diffusi anche per via di un sistema sanitario sensibilmente differente rispetto a quello di altri Paesi come, ad esempio, gli Stati Uniti dove di fronte a un infortunio, una degenza ospedaliera o a una malattia, i costi da sostenere sono abbastanza alti. Comunque, nonostante in Italia il Servizio Sanitario Nazionale garantisca ai cittadini l’assistenza medica necessaria in virtù di un sistema finanziato in buona parte dalle imposte versate dai contribuenti, ciò non significa che ricorrere alla pratica delle polizze sanitaria non è una buona abitudine.

Una soluzione per garantirsi servizi sanitari più veloci e ovviare alla lungaggine dei tempi di attesa che spesso frenano l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale italiano. Una via per far fronte alle carenze del SSN e ai costi solitamente piuttosto elevati delle strutture mediche private. Un supporto valido, veloce e continuativo anche al cospetto di gravi problematiche sanitarie. Fatte queste opportune premesse, vediamo nel dettaglio tipologie e caratteristiche delle polizze sanitarie.

Assicurazione sanitaria a rimborso

Questa tipologia di polizza prevede il pagamento al malato delle spese mediche sostenute presso le cliniche private: esami clinici, operazioni chirurgiche e così via. Generalmente sono comprese nella copertura anche il costo di eventuali protesi, stampelle e tutori. E’, poi, prassi comune includere nei contratti assicurativi delle polizze a rimborso una serie di esami di accertamento che nel corso dell’anno il contraente può svolgere presso le strutture ospedaliere private.

Se la clinica privata è convenzionata con l’azienda con la quale si è stipulato il contratto assicurativo allora il pagamento delle spese avviene in maniera diretta da parte di quest’ultima, altrimenti sarà il contraente ad anticipare la somma dovuta per poi chiedere il rimborso di quanto speso. Sono diverse ormai le compagnie che nel pacchetto assicurativo propongono anche una clausola a copertura delle spese sanitarie eventualmente sostenute durante i viaggi. Una clausola consigliabile specie quando si sceglie per la vacanza una località estera priva di un servizio sanitario pubblico e, quindi, utile per evitare di andare incontro, in caso si bisogno, a costi eccessivi e non preventivati. Un’altra possibilità offerta dalle compagnie assicurative è quella di tutelarsi in caso di sopravvenuta invalidità, in questo caso l’assicurazione copre le cure mediche a lungo termine come alcune terapie molto costose e da continuare per tutta la vita.

Assicurazione sanitaria indennitaria

Con questo tipo di polizza è previsto il versamento al contraente di una somma preventivamente pattuita per ogni giorno di degenza in ospedale, in modo di garantirgli un introito alternativo per l’assenza prolungata dal posto di lavoro. In pratica, un risarcimento in base ai giorni di ricovero ospedaliero.

La gran parte delle compagnie assicurative comunque prevedono per questi tipi di contratti determinate limitazioni. Infatti, ci sono alcune categorie di persone, come i malati di Aids, che non possono stipulare le polizze sanitarie. In linea di massima, poi, queste polizze non coprono le spese per la chirurgia estetica, per i danni causati dall’abuso di alcol e droghe, e le cure legate alle diete.

Ovviamente, prima di passare alla sottoscrizione del contratto, un discorso valido anche per le polizze sanitarie è quello di porre attenzione alle diverse offerte, ai casi di esclusione della copertura assicurativa, all’elenco dettagliato delle spese rimborsabili e ai massimali. Più alto è il massimale, maggiori saranno le coperture assicurative richieste e più alto sarà il prezzo del premio da pagare per assicurarsi. Meglio dunque perdere un po’ di tempo in più, sia per scongiurare brutte sorprese sia per l’opportunità di risparmiare qualche euro. Una possibilità, quest’ultima, percorribile soprattutto con l’aiuto del web e ricorrendo alle assicurazioni online. Una pratica in continua espansione visti i considerevoli abbattimenti dei costi e il notevole risparmio di tempo. Bastano un minimo di dimestichezza con le nuove tecnologie e un po’ di pazienza per ottenere il risultato migliore e più adatto alle reali personali esigenze.

Comments are closed.


Get Widget