Pedofilia, arrestati parroco e allenatore di calcio

pedofiliaBrescia 11/02/2016 – L’operazione ha riguardato le province di Brescia, Milano, Monza e Brianza, Parma e Pavia. Un’indagine avviata nel mese di agosto: gli inquirenti hanno identificato quattro ragazzi, di età compresa fra i 16 e i 17 anni, che organizzavano tramite un social network dedicato agli incontri online incontri con uomini adulti che, consapevoli della minore età dei ragazzi, avevano con loro prestazioni sessuali pagate in denaro o con regali. In molti episodi i rapporti venivano consumati in auto nei parcheggi di centri commerciali e di luoghi di intrattenimento, ma anche presso le abitazioni di alcuni degli indagati.L’operazione ha riguardato le province di Brescia, Milano, Monza e Brianza, Parma e Pavia. Un’indagine avviata nel mese di agosto: gli inquirenti hanno identificato quattro ragazzi, di età compresa fra i 16 e i 17 anni, che organizzavano tramite un social network dedicato agli incontri online incontri con uomini adulti che, consapevoli della minore età dei ragazzi, avevano con loro prestazioni sessuali pagate in denaro o con regali. In molti episodi i rapporti venivano consumati in auto nei parcheggi di centri commerciali e di luoghi di intrattenimento, ma anche presso le abitazioni di alcuni degli indagati.

Il sacerdote, l’allenatore e il poliziotto
Tra gli arrestati c’è anche un sacerdote domiciliato in provincia di Bergamo. Il religioso, destinatario di un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, ha ricevuto la notificata dell’ordinanza nella parrocchia bergamasca di Solza dai carabinieri bresciani. Il sacerdote si chiama don Diego Rota ed era (fino al momento dell’arresto, perché ora la diocesi ha nominato un amministratore) il parroco del paese. A renderlo noto è stata la stessa curia di Bergamo in un comunicato. «Le gravi accuse di cui è imputato don Rota – spiega il portavoce monsignor Giulio Dellavite – suscitano nel Vescovo e nella nostra comunità diocesana stupore, sgomento e profondo dolore. Desideriamo manifestare la nostra vicinanza a coloro che stanno soffrendo per questa vicenda senza dimenticare nessuno. Siamo consapevoli che situazioni di questo genere creano turbamento in molti e vogliamo con tutto il cuore che la verità e la giustizia si affermino, confidando nell’opera di coloro che sono chiamati a garantirle. Sono molti i motivi che inducono la comunità credente ad una preghiera più intensa, alla quale ci disponiamo in questo momento». Don Diego, 45 anni, sacerdote dal 1995, è stato fino al 2012 vicario di Gorle e parroco delle frazioni di San Pietro e San Gallo a San Giovanni Bianco. E’ membro del consiglio presbiterale diocesano.In manette anche un allenatore di una squadra giovanile di calcio e un agente di polizia locale. Le ordinanze firmate dall’ufficio gip del tribunale di Brescia sono state chieste dal pm Ambrogio Cassiani. – dettagli su FONTE

CONTINUA A LEGGERE

Sguici anche sulla nostra pagina FB: Facebook  Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso un messaggio sulla nostra pagina Facebook, gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche  ore dal tuo invio!  Se ti è piaciuto l’articolo riportato, condividilo o lascia un commento, e facci sapere cosa ne pensi!  Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati.

Comments are closed.


Get Widget