Caserta, appalti truccati, in manette sindaci, assessori e il Pres. della Provincia Di Costanzo

arrestat13/09/2016 – Appalti sui rifiuti, 20 arresti a Caserta, in manette anche il presidente della provincia. Venti persone sono accusate di corruzione e appalti truccati nel settore dei rifiuti in diversi comuni del Casertano. In manette anche Angelo Di Costanzo, presidente della Provincia di Caserta,  l’assessore del comune di Alvignano,il sindaco del comune di Piedimonte MATESE, il Presidente del Sannio Alifano, l’ex Sindaco di Casagiove.

In manette finiscono funzionari, imprenditori e amministratori pubblici della provincia di Caserta. Sono accusati di corruzione e appalti truccati nel settore dei rifiuti in diversi comuni della zona del Matese. Oggi gli uomini della Guardia di Finanza di Caserta, coordinati dal generale Giuseppe Verrocchi, e i carabinieri, diretti dal colonnello Giancarlo Scafuri, hanno eseguito venti ordinane di custodia cautelare emesse dal gip di Santa Maria Capua Vetere. Sette persone sono finite agli arresti domiciliari, tredici in carcere. Coinvolto, stando a quanto riporta Repubblica, anche Angelo Di Costanzo, presidente della Provincia di Caserta e sindaco di Alvignano (centrodestra), un assessore  e il comandante dei vigili dello stesso paese, il sindaco di Piedimonte Matese, l’ex sindaco di Casagiove ed anche il presidente del consorzio di bonifica Sannio-Alifana, Pietro Cappella.

Secondo quanto ricostruito nell’inchiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere, guidata dal procuratore capo Maria Antonietta Troncone, gli indagati avrebbero dato e ricevuto denaro “e una serie di altre utilità” in cambio di appalti nel settore dello smaltimento dei rifiuti. Secondo gli inquirenti si trattava di “un vero e proprio sistema criminale finalizzato all’assegnazione illecita di appalti milionari in diversi Comuni del casertano”. L’indagine è cominciata oltre un anno e mezzo fa. – FONTE

CONTINUA A LEGGERE

Sguici anche sulla nostra pagina FB: Facebook  Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso un messaggio sulla nostra pagina Facebook, gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche  ore dal tuo invio!  Se ti è piaciuto l’articolo riportato, condividilo o lascia un commento, e facci sapere cosa ne pensi!  Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati.

Comments are closed.


Get Widget