Luce e gas. Contenziosi tra aziende e clienti obbligatoria la conciliazione.

gas_luce-1024x428-2yrulfn4mufnbyksxzxbls

Luce e gas. Contenziosi tra aziende e clienti obbligatoria la conciliazione.

Usi & Consumi
Dal gennaio 2017 prima di far causa al fornitore per eventuali bollette pazze, contratti non richiesti o ritardi o semplici mancati pagamenti bisognerà cercare di risolvere la controversia rivolgendosi al servizio dell’Autorità dell’Energia e agli altri organismi di risoluzione alternativa frutto di protocolli d’intesa tra associazioni dei consumatori e operatori.

Bollette stratosferiche, doppie fatturazioni, maxiconguagli, contratti e servizi non richiesti, ritardi nella fornitura e chi più ne ha più ne metta: cambiano le regole per risolvere i contenziosi tra le società e i tanti consumatori di luce e gas che si troveranno in situazioni del genere.

Avvocato in Famiglia ed Arco si sono unite e difendono le famiglie dalle impennate dei prezzi e da eventuali comportamenti collusivi fra gli operatori. ( accordi di cartello vietati dalla legge )

La nuova disciplina prevede infatti che il tentativo di conciliazione per risolvere le controversie diventi condizione necessaria per un’eventuale successiva azione giudiziale.
In sostanza, mentre prima si poteva anche andare direttamente dal giudice, ora si è obbligati a passare per la “conciliazione”, strumento che ha l’obiettivo di velocizzare le controversie e aiutare le parti a trovare un accordo extragiudiziario. E che quindi dal prossimo anno aumenterà esponenzialmente di importanza, visto che, se si ha intenzione di andare in causa, non sarà più semplicemente facoltativo ma obbligatorio.

I protocolli d’intesa già sottoscritti ci consentono di farvi risparmiare sulle spese legali non dovute a nessuno. L’associazione infatti deve garantire la gratuità del servizio in cambio di immediatezza di risposta.

Come funziona? In caso di controversia il consumatore può scegliere tra due servizi di conciliazione: quello dell’Autorità dell’Energia, gestito dall’Acquirente Unico (“Servizio Conciliazione clienti energia”), o quello di altri Organismi Adr, nati da protocolli d’intesa tra le associazioni dei consumatori e le singole società contro cui si fa il reclamo.

IN 90 GIORNI RISOLVIAMO A COSTO ZERO LA CONTROVERSIA GIUNGENDO AD UN ACCORDO O RISARCIMENTO DEL DANNO DA DISSERVIZIO.

Infatti per tutti i reclami saranno le società a pagare i costi della conciliazione.
Avete mai avuto un addebito per servizi mai attivati dal gestore telefonico ?

bollette

bollette-2

Mandaci il tuo problema con qualsiasi gestore telefonico .
Noi sappiamo risolverlo.
UTENZE@AVVOCATOINFAMIGLIA.COM

www.avvocatoinfamiglia.com; www.andreafisco.com

presidenza.nazionale@avvocatoinfamiglia.com; a.fisco@avvvocatoinfamiglia.com

n-verde-ultimo

senzanome

Comments are closed.


Get Widget