Riccardo NUTI, capo gruppo M5S alla Camera dei deputati

Ieri sera in aula stavamo votando un TESTO ERRATO durante la dichiarazione di voto sul decreto legge lavoro. Successivamente la Polverini (presidente di quel comitato dei 9 che gestiva il dl lavoro) ha definito i disoccupati “sfigati che aspettano i soldi” e poi ha offeso il nostro vice-capigruppo Alessio Villarosa. Stamane un altro errore era presente del Decreto del Fare (tornato dal Senato questa notte). Tutto ciò è frutto di un calendario dei lavori volutamente errato e pieno di provvedimenti che in realtà non si vuole esaminare nell’ottica della qualità ma solamente della quantità, degli slogan e degli interessi personali portati avanti dai rappresentanti della maggioranza (pd – pdl e sc). La maleducazione e la volgarità della Polverini sono invece frutto di un personaggio che dovrebbe stare in altri posti piuttosto che in Parlamento dove rappresenta malamente tutti i cittadini, anche quelli che definisce “sfigati che aspettano i soldi”. Riccardo NUTI

3 Comments

  1. Dimitri Moro ha detto:

    Ciao Riccardo, spero vivamente che prenderete provvedimenti per questo atteggiamento inqualificabile, da parte di una sanguisuga che ha sempre vissuto succhiando i soldi degli altri. Se fosse lei disoccupata non durerebbe 5 secondi abituata com’è ad essere mantenuta dai soldi pubblici. Con l’occasione vi saluto tutti con i miei complimenti per il lavoro che fate. Ciao a tutti

  2. Pugaciof ha detto:

    dobbiamo credere a tutto quello che viene pubblicato o ci sono delle prove tangibili?

  3. Micky ha detto:

    Questo commento è stato eliminato dall’autore.


Get Widget