Genova. Vince il CentroDestra ed è subito violenza, No Global

27/06/2017 – Scontri a Genova, antagonisti lanciano oggetti contro i sostenitori di Bucci. È successo domenica sera in piazza De Ferrari, dove il corteo di alcuni sostenitori del neo-sindaco genovese è stato colpito da un lancio di oggetti. Secondo quanto scrive il quotidiano locale online Genova24, subito dopo l’ufficializzazione della vittoria di Marco Bucci alcuni sostenitori del nuovo sindaco sono stati vittime di una immediata contestazione nella centralissima piazza De Ferrari.

loading…



I “Bucci Boys”, come si sono fatti chiamare durante la campagna elettorale, stavano festeggiando la vittoria contro il candidato del Pd Gianni Crivello con un corteo pacifico e improvvisato lungo le strade del centro cittadino.

Ma arrivati in prossimità di piazza De Ferrari – sede tra le altre cose della Regione Liguria – sono stati bersagliati di insulti e qualche bottiglietta.

Nel momento in cui hanno attraversato la piazza con bandiere e cori di approvazione, stava terminando il Lilith Festival e alcune persone che stavano defluendo hanno accolto i Bucci Boys nella maniera peggiore. Immediato l’intervento delle forze dell’ordine che hanno riportato la situazione alla normalità, grazie anche all’intervento di alcune camionette.

La serata – e la festa per le vie della città del centro-destra – è proseguita senza ulteriori intoppi, spostandosi verso palazzo Tursi, sede del Comune. Inoltre, per evitare ulteriori problemi, il questore di Genova ha fatto sistemare alcuni poliziotti nella vicina via XX settembre.



Genova non è una città “facile” sotto il profilo dell’ordine pubblico. Non è la prima volta che gli antagonisti creano problemi nel tessuto urbano della città. E adesso che il centro-sinistra ha perso il suo feudo, è lecito attendersi nuovi problemi in futuro.

Tra l’altro, durante la campagna elettorale il neo-sindaco Bucci aveva promesso di voler regolarizzare tutti i centri sociali genovesi. Una dichiarazione d’intenti che potrebbe aver contribuito ad esasperare gli animi degli antagonisti.

Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget