Hai del contante in casa? Per la Boschi sei un ladro! Così la figlia di chi ha rovinato migliaia di risparmiatori si permette di offendere gli italiani

23/09/2017 – Vi riportiamo in maniera integrale uno stralcio virgolettato del “Sole 24 Ore” di oggi, a firma di Giovanni Parente.

La signorina al Governo per grazia ricevuta dall’ebete di Rignano, il cui papà si è dichiarato nullatenente per non pagare la mega multa dopo aver contribuito a gettare nel lastrico migliaia di famiglie con il fallimento di Banca Etruria, così ha mancato di rispetto agli Italiani che tengono contante in casa anzichè regalarlo ai suoi amici ladroni delle banche.

loading…



Ecco il testo: «Nella legge di bilancio di quest’anno insisteremo su alcune misure come sulla fattura elettronica e stiamo valutando l’opportunità di estendere lo split payment». Ad affermarlo è il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, intervenendo al convegno «A Cesare quel che è di Cesare», organizzato a Milano dall’Università europea di Roma.

Boschi ha parlato anche delle misure da mettere in campo in uno scenario un più ampio per il contrasto all’evasione.
«Dobbiamo porci il problema di come incentivare l’utilizzo della moneta elettronica in Italia. Valutare leggi fiscali che possano aumentare in una prima fase l’utilizzo della moneta elettronica. E dobbiamo porci il problema di come aggredire il contante che è presente nelle case: utilizzare il contante senza consentire operazioni di pulizia di chi ha ottenuto quel denaro in modo illecito». L’obiettivo deve essere perseguito in modo semplice: «Bisogna cercare di avere risposte semplici, anche nella prossima legislatura, in modo di andare verso una maggiore chiarezza del sistema fiscale».



Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget