Terremoto, ecco dove sono finiti i soldi degli SMS solidali: l’elenco dei progetti approvati

29/09/2017 – Dopo la polemica innescata dalle parole del sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, in molti si stanno chiedendo dove siano finiti i fondi raccolti via sms per le popolazioni colpite dal terremoto del 2016 in Centro Italia. Una cifra importante se si considera che, attraverso il numero 45500, sono stati donati 22,9 milioni di euro, a cui vanno aggiunti 9,2 milioni versati direttamente su conto corrente, per un totale di 32,1 milioni.

La Protezione civile , in risposta alla denuncia del sindaco, ha precisato che nessun euro donato è “sparito”, rimandando all’elenco dei 16 progetti, presentati dal Commissario per la ricostruzione e dalle Regioni interessate dal terremoto, lo scorso 17 luglio che hanno avuto il via libera dal Comitato dei Garanti. La maggior parte degli interventi riguardano l’adeguamento di edifici scolastici o la realizzazione di nuove scuole . Ecco nel dettaglio i progetti approvati riportati, regione per regione, sul sito della Protezione Civile:

loading…



ABRUZZO – Sono due gli interventi finanziati grazie agli sms nella regione Abruzzo: l’adeguamento di un edificio scolastico storico a Corropoli, in provincia di Teramo – il Liceo Scientifico Aereonautico – fortemente danneggiato e la realizzazione di un Centro di Comunità a Capitignano, in provincia dell’Aquila. I Centri di Comunità sono strutture create per ospitare, in casi di emergenza, la popolazione in difficoltà e possono diventare all’occorrenza presidi di protezione civile.

UMBRIA – Tre i progetti approvati in Umbria. Il primo riguarda la realizzazione di una rete di scuole 3.0 nei territori della Valnerina, con aule interamente digitali e con laboratori multidisciplinari, mentre il secondo la realizzazione di Centri di Comunità in diversi Comuni umbri. Il terzo intervento sul territorio regionale riguarda invece il recupero e il restauro di beni culturali mobili come beni librari, documenti storici, dipinti, sculture, arredi, crocifissi lignei, campane.

LAZIO – Nel Lazio tre scuole potranno essere ricostruite grazie alle donazioni. Sono gli edifici scolastici di Poggio Bustone (Scuola Primaria e Secondaria di I grado), di Collevecchio (Secondaria di I Grado) e di Rivodutri (Scuola Infanzia).



MARCHE – Sono otto i progetti riguardanti il territorio marchigiano che hanno avuto il via libera. Mentre su un nono, relativo al territorio di Acquasanta Terme, il Comitato dei Garanti ha chiesto al Commissario per la ricostruzione e alla Regione alcuni approfondimenti. Quattro interventi riguardano la realizzazione o l’adeguamento di edifici scolastici nei comuni di Sant’Angelo in Pontano, Montalto delle Marche, Montegallo e Pieve Torina. C’è poi la realizzazione di una nuova sede comunale per Arquata del Tronto. Le altre iniziative approvate, si legge sul sito della Protezione Civile, sono la realizzazione di un’area dedicata alle attività economiche a Visso, l’adeguamento e il miglioramento della ex strada statale 238, la Valdaso, e la realizzazione di nuove sette elisuperfici attrezzate anche al volo notturno e finalizzate a interventi di protezione civile e sanitari. – FONTE
Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget