Virginia Raggi ad Amatrice per donare 313mila euro ai paesi terremotati

19/10/2017 – I soldi degli SMS solidali non sono mai arrivati a destinazione.
Quelli raccolti dalla giunta pentastellata a Roma, invece, sono già stati consegnati ai terremotati. Lunedì scorso la sindaca della capitale Virginia Raggi si è recata ad Amatrice, dove ha incontrato i sindaci di quattro Comuni colpiti dal terremoto dell’agosto 2016 e ha annunciato che, grazie alla solidarietà dei romani, sono stati raccolti ben 313mila euro.

loading…



Lo ha fatto sapere la stessa Raggi tramite Facebook:
“L’inesauribile solidarietà dei cittadini romani, che non hanno mai smesso di donare, ci ha consentito di garantire ad oggi 313mila euro alle 4 città più colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto: Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto, Norcia.
Siamo tornati ad amatrice per individuare con i sindaci le priorità verso cui destinare questa importante somma che sarà suddivisa in parti uguali. Ognuno di loro ci ha proposto e illustrato progetti che aiuteranno le popolazioni a rialzare la testa,” ha scritto la sindaca sul social network.

La prima cittadina della capitale ha poi detto come saranno impiegati i fondi:
“Amatrice ha proposto la realizzazione di un parcheggio ovvero l’utilizzo della propria parte per assicurare sgravi fiscali e contributivi alle imprese familiari: costituiscono il 99% del tessuto economico locale, ma sono state escluse dalle zone franche urbane istituite dal commissario per la ricostruzione.
Norcia investirà la propria quota per costruire una struttuta che comprenda una foresteria, un auditorium e un teatro, che consenta di costituire un nuovo polo di aggregazione civico e sociale.



Anche Arquata del Tronto si impegnerà a organizzare un nuovo centro di aggregazione, mentre Accumoli punterà sulla realizzazione di un polo universitario specializzato in scienze e tecnologie applicate all’agricoltura”.
L’esponente pentastellata ha concluso il suo post su Facebook spiegando di aver “accolto con favore ed entusiasmo le proposte formulate dai quattro sindaci. Grazie a questo importante percorso di condivisione, i romani saranno parte integrante del processo di ricostruzione. Attiveremo sul sito web di Roma Capitale un’apposita sezione per seguire in tempo reale l’evoluzione dei progetti e per consentire di continuare a donare.
Ancora una volta, con puntualità e concretezza, Roma si è dimostrata una grande comunità solidale. Grazie a Tutti”.

Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget