M5S: Per la prima volta dei parlamentari Restituiscono i soldi di troppo

Presidio dei parlamentari M5S al Ministero dell’Economia. Giuseppe Brescia – Portavoce alla Camera per il M5S e nuovo vicecapogruppo, mostra l’assegno di 2,5 milioni che vorremmo tanto destinare alle PMI. …Qualora i ministri ci consentissero di versarli sul conto! Fermiamo i passanti davanti al Ministero dell’Economia per raccontare cosa stiamo facendo. Per la prima volta dei parlamentari della Repubblica restituiscono i soldi di troppo ai cittadini! Ma con un piccolo inghippo: “Da mesi chiediamo al ministro Saccomanni di creare un fondo per la Piccola media impresa dove poter mettere le nostre eccedenze”. E per questo si sono dati appuntamento davanti alla sede del Ministero dell’economia per un sit in di protesta. L’emendamento presentato dal Senato per aprire il conto per finanziare il Fondo di garanzia per le piccole imprese con i tagli ai costi della politica era stato approvato il 5 agosto 2013 all’interno del ‘Decreto del Fare’. “Il governo – ricorda in una nota il M5S – aveva 90 giorni di tempo (scadenza 19 novembre 2013) per emanare il decreto attuativo e rendere operativo il conto, ma non ha ancora fatto nulla. Basta! Ministro Saccomanni apri il conto Pmi“. Per questo dalle 11.45 di questa mattina, il gruppo a 5 Stelle dei parlamentari si è riunito davanti al Ministero dell’economia: “Staremo qui davanti”, ha commentato la deputata Patrizia Terzoni, “fin tanto che non avremo certezze per l’apertura del Fondo per il Credito alle Piccole e Medie Imprese. Abbiamo risparmiato dai nostri compensi oltre 2,5 milioni di euro e vogliamo l’apertura del conto PMI così come statuito con nostro emendamento approvato nel decreto del fare. Quei soldi non sono nostri, non possiamo scegliere di devolverli a questa o a quell’altra causa, perché non spetta a noi questa decisione. Quei soldi sono dei cittadini ed è giusto che ritornino ad essi”. apriconto

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com