Frustavano figli, condannati Ragazzi costretti da genitori egiziani a scuola araba e velo.

ANSA 24/11/2017 – Sono stati condannati a 3 anni e sei mesi di carcere i genitori egiziani finiti alla sbarra per maltrattamenti sui figli, accusati di averli sottoposti a punizioni corporali di eccessiva violenza, di averli frustarli con il filo elettrico sulle mani e sotto le punte dei piedi, di averli legati alla sedie, di averli costretti a frequentare la scuola araba e a portare il velo. I ragazzini, tra i 10 e i 18 anni all’epoca dei fatti, sono stati affidati a una comunità.

loading…



Dovranno essere risarciti di diecimila euro ciascuno. A parlare dei maltrattamenti era stata una delle figlie, che aveva confidato a un’insegnante: “piuttosto che tornare a casa, mi uccido”. Il pm Dionigi Tibone aveva chiesto cinque anni di reclusione per il padre e tre anni e sei mesi per la madre. “Nella mia lunga carriera ho affrontato pochi casi così gravi”, aveva spiegato in aula il magistrato.

Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget