India, choc all’asilo. Bimba violentata lo stupratore ha solo 4 anni

25/11/2017 – Una storia assolutamente inquietante quella che arriva dall’India. In un asilo di Nuova Delhi, un bambino di 4 anni avrebbe “aggredito sessualmente” una sua compagna, coetanea. Secondo quanto scrivono i media locali, dopo essere tornata a casa, la presunta vittima ha detto ai suoi genitori che un suo compagno le aveva sbottonato i pantaloni ed utilizzato “le dita ed una matita” per farle violenza. La madre della bambina stuprata ha spiegato ai poliziotti che la figlioletta, venerdì scorso, accusava molto dolore al basso ventre.
loading…
Inizialmente la donna avrebbe ignorato le lamentele della piccola, pensando che fosse “uno dei suoi capricci”. Ma nella notte la situazione è peggiorata, e la bimba ha raccontato cosa era accaduto. “Ha provato a respingerlo, ma non è riuscita a scappare. Gli altri bambini se n’erano andati. Non c’era nessuno in giro”, ha affermato la madre della piccola. La visita medica ha confermato la violenza subita, ed immediatamente è scattata la denuncia nei confronti del baby-stupratore. Sono stati gli stessi medici ad esortare i genitori a recarsi subito dai poliziotti per segnalare l’abuso.
Bimbo di 4 anni dovrà rispondere di stupro – Vista la minore età dei protagonisti di questa drammatica storia, gli investigatori indiani sono stati costretti a chiedere un parere a diversi esperti di diritto, non sapendo come procedere con l’accusa a carico del bimbo. La stessa polizia ha confermato l’incidente: “Un ragazzo di 4 anni e mezzo è stato accusato di stupro di una compagna di classe all’interno della classe e del bagno di una scuola privata a ovest di Delhi’”, è il comunicato degli agenti. Ad ogni modo la denuncia per violenza sessuale è stata regolarmente registrata in base alla Legge per la protezione dei bambini dai reati sessuali, “dato che una trasgressione c’è stata e che esiste una vittima”. “Il codice penale indiano (IPC) fornisce ai minori di 7 anni alcune protezioni contro i procedimenti giudiziari. Stiamo esaminando tali disposizioni anche se stiamo affrontando la questione con la massima sensibilità”. ha affermato Dependra Pathak, portavoce della Polizia di Nuova Delhi. – FONTE Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com