Migranti, Libia, ancora tragedie in mare: strage al largo della Libia. “Cadaveri dilaniati dagli squali”

25/11/2017 – Ennesimo naufragio di fronte alle coste della Libia. Ed ennesima strage di migranti. Questa volta con un particolare macabro in più: i cadaveri in mare sarebbero stati “divorati dagli squali durante le operazioni di salvataggio”. Tra loro, anche 3 bambini e 18 donne.

loading…
Lo scrive in una didascalia della propria pagina Facebook la Marina libica, associando il post a un’immagine di un sacco bianco con, evidentemente, un corpo all’interno mentre viene sollevato a bordo di una motovedetta. Una foto all’interno mostra una decina di questi sacchi distesi a terra. I corpi in mare sono “decine”, riferisce un altro post.
Il bilancio, provvisorio, della strage, parla di oltre 30 morti. Il naufragio sarebbe avvenuto al largo di Garabulli. Il copione è drammaticamente lo stesso. Arriva l’avvistamento, con la conseguente comunicazione: “Ci sono corpi in mare”. Poi i primi soccorsi e l’immediata consapevolezza che ci vorrà del tempo prima di quantificare con precisione la portata della tragedia. Le operazioni di salvataggio hanno interessato due barconi: al momento si sa che in una i morti sono 31 e 60 le persone salvate, nell’altra 140 i sopravvissuti. ALTRI SOCCORSI – Nelle ultime ore la Guardia costiera libica ha soccorso 326 migranti che viaggiavano a bordo di diverse imbarcazioni verso le coste dell’Europa. I migranti sono stati individuati – ha spiegato il portavoce Ayub Kasem – tra giovedì e venerdì scorso a una ventina di km da Al Hamza e Bulali, nell’est del Paese. “Intercettate al mattino, portavano a bordo migranti provenienti dall’Africa subsahariana”, ha aggiunto il portavoce. Tra loro vi erano 63 donne e 61 minori. Le spiagge tra Tripoli e la frontiera con la Tunisia sono diventate negli ultimi anni i punti di partenza del traffico di migranti diretto in Italia. Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni, sono stati oltre 161.000 i migranti riusciti ad attraversare l’Europa quest’anno, mentre quasi 3.000 sono scomparsi in mare. FONTE Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com