Trump condivide su Twitter i video contro i musulmani dell’ultradestra britannica

30/11/2017 – Il presidente americano, Donald Trump, ha rilanciato su Twitter tre video anti-musulmani postati da Jayda Fransen, esponente dell’estrema destra britannica, suscitando rabbia e polemiche. In un filmato si vede un gruppo di uomini con barba lunga e bandiere nere che buttano un ragazzino giù da un tetto e lo colpiscono a morte mentre è ormai a terra, nel secondo viene distrutta una statua di Maria, mentre nel terzo un giovane, indicato come migrante musulmano, aggredisce un presunto coetaneo olandese che si sorregge con delle stampelle.

loading…



Come ricorda la Cnn, Trump di rado ha rilanciato messaggi così offensivi ed esplosivi. Se Fransen, vice leader del partito «Britain First», ha esultato, dal resto del Regno Unito sono arrivate invece solo condanne, a cominciare dal Consiglio islamico locale che ha puntato il dito contro l’endorsement di Trump alla «vile propaganda anti-musulmana» del gruppo ultra nazionalistico britannico. Da qui, la richiesta che la premier, Theresa May, e il ministro dell’Interno, Amber Rudd, «prendano le distanze da Trump e i suoi commenti, e reiterino l’avversione del governo per tutte le forme di estremismo».  

L’opposizione laburista britannica chiede per bocca di alcuni parlamentari che il governo revochi l’invito rivolto al presidente americano subito dopo l’elezione a compiere una visita di Stato a Londra: visita rimasta in questi mesi in sospeso, sullo sfondo di precedenti polemiche, ma che Downing Street ha comunque ripetutamente confermato.
«Donald Trump non è benvenuto nel mio Paese e nella mia città», twitta David Lammy, deputato londinese del Labour. «Il nostro governo deve ritirare l’invito», rilancia il compagno di partito Chuka Umunna. Mentre il leader laburista, Jeremy Corbyn, dice via Twitter: «Spero – scrive – che il governo condanni Donald Trump per aver ritwittato i messaggi dell’estrema destra. Essi sono abominevoli, pericolosi e minacciano la nostra società».



«I britannici respingono in modo netto la retorica pregiudiziale dell’estrema destra, che è l’antitesi dei valori che questo paese rappresenta: decenza, tolleranza e rispetto», ha detto il portavoce di Downing street. «È sbagliato che il presidente abbia fatto questo», ha aggiunto.

Sull’argomento è intervenuto anche Brendan Cox, marito della deputata Jo Cox, uccisa l’anno scorso da un ultra-nazionalista, che ha messo in guardia dal tentativo di Trump di «legittimare l’estrema destra nel nostro Paese dopo averlo fatto nel suo. Diffondere odio ha conseguenze e il presidente dovrebbe vergognarsi di se stesso».


Le radicali posizione anti-musulmane hanno più volte avuto conseguenze legali per la Fransen: nel novembre 2016 la donna è stata riconosciuta colpevole di molestie religiose aggravate per aver tormentato una donna islamica che portava l’hijab mentre era con i suoi quattro figli. In un altro caso è stata incriminata per aver usato «parole o comportamenti minacciosi, ingiuriosi o offensivi» durante un comizio a Belfast, per il quale dovrà rispondere il 14 dicembre in un tribunale dell’Irlanda del Nord. FONTE

Diventa sostenitore di L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook

Comments are closed.


Get Widget