Ottantamila euro per mentire: la ex Infermiera e Miss che inguaia Berlusconi a processo

18/12/2017 – Era un’infermiera, poi una modella che si mise in luce nei concorsi di bellezza di Miss Torino e Miss Padania. Poi divenne una delle “preferite” di Berlusconi, come rivelarono le intercettazioni telefoniche incluse nel fascicolo del processo Ruby Ter in corso di svolgimento. Così la 33enne Robert Bonasia aveva cominciato la carriera di showgirl in tv. E ora è inclusa in uno stralcio del processo che vede sul banco degli imputati l’ex premier, accusato di corruzione in atti giudiziari. Il pm di Torino, Laura Longo, ha chiesto il rinvio a giudizio sia per Berlusconi che per la Bonasia. La quale avrebbe agevolato l’ex Cavaliere con una serie di dichiarazioni menzognere nell’ambito dei processi milanesi, ricevendo in cambio 80 mila euro di cui 55 mila in bonifici e 25 mila erogati con un assegno circolare. Non è tutto.

loading…



La casa, gratis
In cambio della sua collaborazione, Roberta Bonasia (la cui carriera fu travolta dal coinvolgimento nel processo Ruby Ter e da una serie di intercettazioni risalenti al 2011) ha avuto l’uso gratuito di un appartamento al ventiduesimo piano di Palazzo Velasca a Milano, di cui figurava come occupante Francesco Calogero, collaboratore di fiducia di Berlusconi. Dalle intercettazioni risultò che gli ex amici di Berlusconi, Emilio Fede e Lele Mora, si lamentavano dei favori sempre più sostanziosi e invadenti concessi dal fondatore di Forza Italia alla Bonasia. Secondo Stefano Tizzani, legale della ex showgirl, i soldi erano un aiuto elargitole da Berlusconi in modo che lei potesse aiutare un parente con gravi problemi di salute a curarsi

Quelle bugie sulle cene eleganti
Secondo l’accusa, Robert Bonasia avrebbe mentito a più riprese nel riferire delle cosiddette “cene eleganti” organizzate da Berlusconi, durante i processi a carico dell’ex premier, di Mora, di Fede e di Nicole Minetti, sostenendo che nessuna delle ospiti si fosse mai denudata per avere “contatti corporei o di natura sessuale con Berlusconi”. Ma le indagini hanno poi rivelato l’accordo economico per il quale la Bonasia e Berlusconi compariranno di fronte al giudice Francesca Christillin il 30 gennaio – FONTE


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:




Comments are closed.


Get Widget