Processo di revisione per Dell’Utri La Procura chiede la scarcerazione

22/12/2017 -Marcello Dell’Utri potrebbe essere scarcerato.Tutto dipende dai giudici della Corte d’appello di Caltanissetta.

loading…



La notizia è duplice.Innanzitutto si apprende che è in corso un processo di revisione nato dall’istanza dei legali di Dell’Utri. Quando La “Corte europea dei diritti dell’uomo” di Strasburgo dichiarò “improduttiva e ineseguibile” la condanna inflitta a Bruno Contrada gli avvocati dell’ex parlamentare di Forza Italia, Andrea Saccucci e Bruno Nascimbene, chiesero la scarcerazione ai giudici d’appello di Palermo, competenti per l’esecuzione della pena di Dell’Utri condannato a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa.

I legali sono convinti che anche per l’ex senatore valga il principio stabilito dai giudici di Strasburgo secondo cui, il reato di concorso esterno in associazione ha avuto un’evoluzione giurisprudenziale successiva ai fatti contestati nel processo.

La Corte d’appello di Palermo ha detto no alla scarcerazione di Dell’Utri e i legali hanno fatto ricorso in Cassazione. I supremi giudici hanno dato ragione ai giudici palermitani, ma al contempo hanno stabilito che l’unica strada percorribile era quella della revisione. Detto, fatto. Da qui il nuovo processo a Caltanissetta per l’ex politico rinchiuso a Rebibbia. È malato, ma le sue condizioni sono state giudicate compatibili con la detenzione.



La seconda notizia è che la Procura generale ha chiesto la sospensione della pena per Dell’Utri sulla base della sentenza di Strasburgo su Contrada. Adesso la Corte d’appello dovrà decidere se accogliere la richiesta oppure attendere che la Corte europea si pronunci sul ricorso di Dell’Utri senza dare per scontata l’applicabilità del principio stabilito per l’ex poliziotto. FONTE


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:





Comments are closed.


Get Widget