Compravendita Milan, arriva la smentita della procura: “Nessun procedimento penale aperto”

13/01/2018 – In un articolo pubblicato oggi in prima pagina, la Stampa ha scritto che la procura di Milano avrebbe aperto un’inchiesta sulla vendita del Milan da parte di Silvio Berlusconi all’imprenditore cinese Yonghong Li, finalizzata nella primavera del 2017. In un comunicato all’ANSA, il procuratore capo di Milano Francesco Greco ha però smentito che ci siano procedimenti penali in corso – quindi anche solo un’indagine – sul Milan.

loading…



Secondo la Stampa l’inchiesta avrebbe come obiettivo quello di conoscere «la reale provenienza del denaro» pagato da Li. In tutto si parla di circa 740 milioni di euro: «In realtà un modo, secondo le ipotesi investigative, per schermare il rientro in Italia di una sostanziosa cifra».

Il reato ipotizzato sarebbe quello di riciclaggio, ma non è chiaro se Berlusconi sia direttamente coinvolto.

Nei mesi scorsi diverse inchieste, come quella del New York Times e di Bloomberg, avevano sollevato dei dubbi sulla regolarità dell’affare.




CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:





Comments are closed.


Get Widget