Detrazioni fiscali: le novità per il 2018

Buone notizie per i contribuenti. Anche il 2018 si apre all’insegna di un ampio ventaglio di detrazioni fiscali, entrate in vigore con l’approvazione della Legge di Stabilità. Dai lavori domestici al rinnovo dell’eco bonus, infatti, le misure previste dal Governo sono diverse e offrono l’opportunità di rimettere a nuovo le zone verdi o ristrutturare il condominio, affrontando le spese potendo contare su un contributo importante.

Detrazioni, tra rinnovi e novità

Il 2018 ha visto il rinnovo di agevolazioni che già in passato sono state molto apprezzate dai contributori italiani. E’ il caso, ad esempio, dell’eco bonus che, seppur con qualche novità, torna sulla scena dopo un’ampia discussione. Tra le novità principali introdotte dalla Finanziaria, invece, c’è la cessione del credito. Uno strumento che permette al contribuente di beneficiare in tempo reale del contributo, senza dover attendere i tempi del rimborso che spesso possono toccare i 10 anni.

Il verde è grande protagonista

Per l’anno in corso si rinnova la possibilità di accedere alle detrazioni previste per chi si prepara a sostituire caldaieinfissiinstallare schermature solari per terrazzi e balconi. La nota dolente è che, sì il bonus è stato rinnovato ma non più al 65 per cento, è possibile accedere al 50 per cento della spesa totale. La quota del 65 per cento resta invariata solo per chi, alle sostituzioni e installazioni già elencate, si appresta ad affiancare anche la sostituzione totale delle valvole dei termosifoni. All’ecobonus è possibile accedere o con la cessione del credito o, come negli anni precedenti, con 10 rate annuali. Va in direzione Green anche l’incentivo previsto per chi vuole risistemare giardini o terrazzi. La detrazione “verde” è la grande novità della Finanziaria e consente, per la prima volta, di accedere a un bonus per gli interventi su terrazzi e giardini. In questo caso è possibile portare in detrazione il 36 per cento di una spesa massima di 5 mila euro l’anno. Cosa si può detrarre? Le spese relative all’acquisto di alberi e piante, quelle per la risistemazione di siepi e prati o per la realizzazione o miglioria di impianti di irrigazione. Anche i costi per la progettazione, i lavori eseguiti in cortili e giardini condominiali sono beneficiari di questo bonus. Chi si appresta ad approfittare d questa opportunità non può non visitare il portale www.giffimarket.com che offre i migliori prodotti anche per la cura e il restyling degli spazi verdi.

Uno sguardo alle zone terremotate

Prorogato anche per il 2018 quello che è noto come il sisma-bonus per le spese effettuate fino al 31 dicembre del 2021. Il sisma-bonus va dal 50 per cento al 70 per cento quando l’intervento di ristrutturazione permette il passaggio a una classe di rischio inferiore rispetto a quella di partenza. La percentuale sale all’80 per cento se viene assicurato il passaggio a due classi di rischio inferiori. Il tetto di spesa è pari a 96 mila euro. Più in generale, sono confermati gli incentivi fiscali dedicati alla ristrutturazione edilizia su immobili residenziali. La detrazione Irpef è possibile fino al 50 per cento di una spesa massima di 96 mila euro. Dal prossimo anno la percentuale tornerà a cifre più basse: un bonus sull’Irpef del 36 per cento per una spesa massima di 48 mila euro.

Buone opportunità per i condomini

Per gli edifici presenti in zone sismiche interessati da ristrutturazione, il bonus fiscale può arrivare fino all’85 per cento. Gli interventi devono prevedere contemporaneamente lavori per ridurre il consumo energetico e il rischio in caso di terremoto. La spesa massima ammissibile è pari a 136 mila euro. Il contributo diminuisce se si interviene solo sul risparmio energetico: da un minimo del 65 per cento a un massimo del 75 per cento.

CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:


Comments are closed.


Get Widget