Menu
Categories
Pioltello, deraglia il treno dei pendolari: tre morti e 100 feriti, 10 sono gravi
gennaio 25, 2018 Ambiente e salute

25/01/2018 – Attivate due linee telefoniche per informare i parenti: 02- 77.584.184 e 02-77.584.892
Persone incastrate tra le lamiere, elicotteri a far da spola con gli ospedali, soccorritori in arrivo da mezza Lombardia, morti e tanti, tantissimi feriti. Il primo bilancio parla di tre vittime, tutte donne, 10 feriti gravi e 100 in condizioni meno serie. Tutti passeggeri del treno pendolari numero 10452, il Cremona-Milano Porta Garibaldi che alle 6.57 sparisce dai radar delle ferrovie. Si tratta di uno degli incidenti ferroviari più gravi della Lombardia con passeggeri incastrati tra le lamiere e vigli del fuoco che tentano di aprire le carrozze come fossero scatolette di latta.

La causa: cedimento tra i vagoni. Una primissima ricostruzione dice che il convoglio formato da cinque carrozze è deragliato vicino a uno scambio tra Segrate e Pioltello. Pare che all’altezza dello scambio le prime due carrozze siano passate mentre le altre tre sono uscite dai binari “per – dice il questore di Milano Marcello Cardona – un cedimento tra i vagoni”. Un passeggero parla di una vibrazione, fortissima, che ha preceduto il deragliamento.

loading…


Persone incastrate tra le lamiere, elicotteri a far da spola con gli ospedali, soccorritori in arrivo da mezza Lombardia, morti e tanti, tantissimi feriti. Il primo bilancio parla di tre vittime, tutte donne, 10 feriti gravi e 100 in condizioni meno serie. Tutti passeggeri del treno pendolari numero 10452, il Cremona-Milano Porta Garibaldi che alle 6.57 sparisce dai radar delle ferrovie. Si tratta di uno degli incidenti ferroviari più gravi della Lombardia con passeggeri incastrati tra le lamiere e vigli del fuoco che tentano di aprire le carrozze come fossero scatolette di latta.

La causa: cedimento tra i vagoni. Una primissima ricostruzione dice che il convoglio formato da cinque carrozze è deragliato vicino a uno scambio tra Segrate e Pioltello. Pare che all’altezza dello scambio le prime due carrozze siano passate mentre le altre tre sono uscite dai binari “per – dice il questore di Milano Marcello Cardona – un cedimento tra i vagoni”. Un passeggero parla di una vibrazione, fortissima, che ha preceduto il deragliamento.


I soccorsi. Sul luogo dell’impatto sono presenti numerose ambulanze, mentre l’ospedale di Monza ha sospeso tutti gli interventi elettivi (quelli programmati, non urgenti) in attesa dell’arrivo massiccio di feriti. Il servizio di posizione in tempo reale del sito di Trenord ha rilevato l’ultima localizzazione del treno 10452 alle 6.57, presumibilmente l’ora dell’incidente. Si tratta di un convoglio di pendolari partito da Cremona e diretto a Milano Porta Garibaldi.

“Il treno ha comincaito a tremare”. Gianmarco, 25 anni, pendolare salito a Crema racconta: “Poco prima di Pioltello il treno ha cominciato a tremare, abbiamo capito che stava per succedere qualcosa”. E aggiunge: “Il treno era pieno peché a Treviglio salgono in tanti. Avrà tremato per 3-4 minuti poi è arrivata una botta. Una vettura si è staccata”.

I ritardi sulla linea. A causa del deragliamento il traffico ferroviario è sospeso sia sulla linea direttissima, sia sulla linea “lenta”.

Polemiche social contro Trenord. Trenord, attraverso i propri canali online, ha
spiegato subito dopo l’incidente che “a causa di un inconveniente tecnico in prossimità della stazione di Pioltello, che richiede un necessario intervento delle autorità competenti, la circolazione è al momento interrotta tra le stazioni di Treviglio e Milano”. Questo tipo di linguaggio burocratico di fronte a un incidente di tale portata, con vittime e feriti, ha scatenato le polemiche sui social. Fonte Repubblica.it
CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:




Comments
Comments are closed
*