Aviano e Ghedi, l’arsenale nucleare “italiano” di cui nessun politico parla

07/02/2018 – L’Italia è l’unica ad essere dotata di due basi per la conservazione di armi di distruzione di massa. Aviano, in Friuli-Venezia Giulia, e Ghedi Torre, in Lombardia. In quest’ultima sarebbero dislocate dalle 20 alle 40 testate (il numero preciso non è mai stato comunicato), mentre una cinquantina sono in deposito ad Aviano. In tutto sono circa una novantina, tattiche e strategiche con potenza superiore ai 100 kilotoni.

loading…



Le armi immagazzinate sono sorvegliate da esponenti delle forze armate statunitensi in collaborazione con l’aeronautica militare italiana. I codici necessari per farle esplodere sono in possesso del comando militare americano, ma in caso di guerra devono essere montate su aerei italiani. Insieme alla Turchia che ne conserva circa 90 nella base di Incirlik, l’Italia è il Paese che ospita il maggior numero di testate atomiche statunitensi. La presenza di tali armi è un’effettiva violazione del trattato di non proliferazione nucleare. – (Pandora TV)







CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:





Comments are closed.


Get Widget