Ndrangheta, in corso Max Blitz tra Firenze e la Calabria. Sequestrate 51 imprese e beni per 100 milioni. “Riciclavano in Toscana”

19/02/2018 – Quattordici arresti in Toscana, 27 fermi in Calabria. E’ il frutto di un’operazione anti-‘ndrangheta condotta da Finanza e carabinieri e coordinate dalle Dda di Firenze e Reggio Calabria. In Toscana 11 persone sono finite in carcere, 3 agli arresti domiciliari. I reati contestati, a vario titolo, sono associazione per delinquere, estorsione, sequestro di persona, usura, riciclaggio e autoriciclaggio, attività finanziaria abusiva, trasferimento fraudolento di valori, aggravati dal metodo mafioso. In Calabria sono in esecuzione ulteriori provvedimenti restrittivi e di sequestro per plurime condotte illecite, tra le quali l’associazione mafiosa.

loading…



Sono in esecuzione i sequestri di 51 imprese, beni immobili e disponibilità finanziarie per un valore di 100 milioni di euro. Nei provvedimenti restrittivi emessi dalla Dda di Firenze si contestano ai destinatari il riciclaggio ed il reimpiego nel tessuto economico toscano dei proventi illeciti conseguiti dall’organizzazione criminale.

Ulteriori dati saranno forniti in una conferenza stampa alla quale parteciperanno il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho e i procuratori distrettuali di Firenze e Reggio Calabria, Giuseppe Creazzo e Gaetano Paci. FONTE




CONTINUA A LEGGERE >>


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere. Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi puoi capire perché dobbiamo chiedere il tuo aiuto.
Diventa sostenitore L’Onesto clicca mi piace sulla pagina facebook
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:





Comments are closed.


Get Widget