Prendono la pensione sociale e poi “scappano” all’estero, denunciati in 7

17/06/2018 – Sette cittadini extracomunitari (compreso uno di Israele) che avevano ottenuto la pensione sociale dimostrando di avere i requisiti richiesti (65 anni di età e residenti in Italia da oltre 10 anni) sono stati denunciati per truffa dalla guardia di Finanza perché dai controlli è emerso che percepivano i 400 euro al mese di pensione nonostante che abitassero nel paese di origine.


Secondo quanto scoperto durante l’indagine, i 7 stranieri indagati hanno percepito indebitamente dalle casse dell’Inps quasi 270mila euro, di cui circa la metà sono stati recuperati dal sequestro dei conti correnti.

loading…



La pensione sociale è una sorta di “reddito di cittadinanza”, ma come hanno fatto notare i finanzieri e dagli specialisti dell’ufficio Immigrazione della questura, che più volte in passato hanno scoperto illeciti dello stesso tipo, non è facile controllare che il beneficiario della pensione ne goda rimanendo in Italia: la prova principale sono i visti sui documenti e di conseguenza sulle banche dati ministeriali al momento dell’espatrio, ma se uno straniero esce dall’Italia da un’altra nazione dell’Unione europea, allora l’espatrio non è segnalato all’Italia e di conseguenza all’Inps. FONTE
CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire.
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:




Comments are closed.


Get Widget