Menu
Categories
Dà fuoco alla cella e inneggia all’Isis a Reggio Emilia, Salvini: “Sconti la pena in Tunisia”
giugno 20, 2018 Ambiente e salute

20/06/2018 – “A Reggio Emilia un tunisino pluripregiudicato picchia un detenuto, provoca un incendio in carcere e minaccia con una lametta gli agenti, inneggiando all’ISIS!”. Comincia così il post su Facebook e Twitter con cui il ministro dell’Interno Matteo Salvini, ripubblicando un articolo della Gazzetta di Reggio, commenta l’episodio recentemente accaduto nel carcere reggiano.

loading…



All’interno dell’istituto penitenziario di Reggio Emilia, pochi giorni fa, un tunisino di 31 anni prima ha picchiato un suo connazionale e poi, riportato in cella, ha appiccato un incendio e minacciato gli agenti con una lametta inneggiando all’Isis.
A causa dell’incendio appiccato dal carcerato, gli agenti di polizia penitenziaria sono quindi stati costretti a sgomberare l’intera sezione del carcere, invasa dal fumo, mettendo in salvo i 48 detenuti reclusi in quell’area.

Il Sappe, sindacato di categoria della Penitenziaria, ha poi lanciato l’allarma: “Serve più personale”, ha dichiarato il rappresentante provinciale Malorni, facendo riferimento alla necessità di un aumento dell’organico per far fronte alle esigenze dell’istituto.


“Sentirò anche il ministro della Giustizia – prosegue Salvini nel suo posto – e lavorerò affinché questo delinquente, anziché essere mantenuto in carcere dagli italiani, sconti la sua pena in Tunisia. Volere è potere”. -[Gazzettadireggio]
CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire.
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:




Comments
Comments are closed
*