Lacrime amare. Denis Verdini a piangere davanti ai giudici: “Non è vero che volevo far fallire la banca”

01/07/2018 – Ha deciso di prendere la parola per dichiarazioni spontanee dopo l’arringa dei suoi avvocati. Ed ha pianto: “Non è vero che volevo far fallire la banca – ha detto con voce rotta dalla commozione – Io ho dato tutto per quella banca”. Denis Verdini è scoppiato in lacrime nell’aula del tribunale di Firenze dove è in corso il processo d’appello per il crac dell’ex Credito cooperativo fiorentino, per il quale l’ex parlamentare è stato condannato in primo grado a 9 anni (7 anni per la bancarotta e 2 per la truffa).

Secondo il collegio dei giudici del Tribunale di Firenze presieduto da Mario Profeta, la gestione della banca è “risultata imprudente quanto ambiziosa, seguita dalla consapevolezza, maturata dapprima dal senatore di Ala e, subito dopo, quanto meno a partire dal settembre 2008 anche dal management – scrissero nelle motivazioni della sentenza – di un imminente disastro, ormai inevitabile e reso poi palese dall’ispezione della Banca d’Italia del 2010″.

loading…



Il “danno – scrissero – è stato enorme…” e “non si può certo partire dai minimi edittali, salvo porre sullo stesso piano l’amministrazione di una società che distrae la macchina aziendale, percepisce illecitamente compensi, ruba la cassa e crea un danno di poche migliaia di euro e chi, invece, ha posto in essere le condotte precedentemente esposte”.

Secondo l’ex senatore di Ala, invece, la gestione della banca descritta dall’accusa ed evidentemente anche dai giudici di primo grado, a suo avviso, “nega la storia di una comunità, che ho creato con forza, passione e dedizione”. “Ho preso le ceneri di una piccola banca – ha aggiunto – e l’ho fatta sviluppare, trasformandola in una comunità”. Verdini ha quindi sottolineato come “persone con cui sono nato e cresciuto, e che sono morte prematuramente, in questo processo sono state sbatacchiate dagli eventi”.


Nel corso dell’udienza di oggi in difesa di Verdini hanno parlato gli avvocati Ester Molinaro e Franco Coppi, che hanno chiesto per lui la piena assoluzione da tutti i fatti contestati. La prossima udienza, per eventuali repliche, il 3 luglio prossimo. Poi la corte si ritirerà in camera di consiglio per la sentenza.
Fonte:https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/29/processo-credito-fiorentino-denis-verdini-in-lacrime-ai-giudici-non-e-vero-che-volevo-far-fallire-la-banca/4460595/
CONTINUA A LEGGERE >>
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma le entrate pubblicitarie attraverso i media stanno calando rapidamente. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire.
Puoi farlo anche con una donazione tramite Paypal cliccando sul tasto: (Donazione Minima 5€), si accettano eventuali proposte di collaborazioni:




Comments are closed.


Get Widget