27enne imbalsamata per errore morta dopo due giorni di agonia

22/07/2018 – Doveva essere una normale operazione di routine quella di Ekaterina Fedyaeva, 27enne russa. Ma una semplice rimozione delle cisti ovariche si è trasformata in una lunga e terribile agonia che l’ha portata, nel giro di un paio di giorni, alla morte.

A causa di un clamoroso errore dei medici dell’ospedale di Ulyanovsk infatti, la ragazza è stata imbalsamata per errore. Invece di somministrare soluzione salina, hanno dato a Ekaterina erroneamente della formalina, una soluzione che contiene formaldeide, la sostanza utilizzata appunto per l’imbalsamazione dei cadaveri. Subito dopo l’operazione ha iniziato a sentire dolori lancinanti Ekaterina, che aveva un’intera vita davanti e si era da poco sposata.

“Mia figlia è stata uccisa – è il racconto della madre a Russia Today – quando sono andata a trovarla dopo l’operazione aveva dolori fortissimi e vomitava. Poi ha iniziato a tremare come una foglia e io l’ho coperta, ma non era freddo: aveva le convulsioni”.

loading…



I medici, spiega la donna, sapevano del clamoroso errore commesso ma volevano insabbiarlo: “Non hanno fatto nulla per aiutarla, volevano solo che me ne andassi a casa e tacessi mentre la formaldeide erodeva il suo corpo dall’interno”.

Solo dopo 14 ore di terribili sofferenze la ragazza è stata messa in terapia intensiva, per poi essere trasferita a Mosca in un ultimo, disperato tentativo di salvarla. Ma non c’è stato nulla da fare, Ekaterina è morta poco dopo, e proprio lì i familiari hanno avuto la certezza del tragico errore. Le autorità russe stanno indagando, l’accusa è di omicidio. Intanto quelle sanitarie hanno licenziato il direttore dell’ospedale e il personale medico coinvolto nell’operazione. Il ministro della Salute Rashid Abdullov ha dichiarato alla stampa russa che i medici avrebbero trascurato di leggere l’etichetta prima di somministrare alla 27enne la sostanza letale. – FONTE
CONTINUA A LEGGERE >>


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma non riceviamo alcuna forma di sostegno economico. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget