Bologna – Il tamponamento, l’incendio e la tremenda esplosione del tir

07/08/2018 – “È un macello. Ci sono persone bruciate e cadute a terra”. È uno scenario apocalittico quello che raccontano i testimoni del tir esploso a Bologna. Il mezzo, che trasportava nell’autocisterna materiale infiammabile, è rimasto coinvolto in un incidente sul raccordo autostradale all’altezza di Borgo Panigale, poco dopo le 14, nel tratto lungo il ponte della tangenziale che è parzialmente crollato.

Il tir è esploso e dà lì si è scatenato l’inferno. Tanti gli scoppi avvertiti a più riprese. Sono esplose a catena le auto di due concessionarie che si trovano sotto il ponte della tangenziale. Si è alzata una colonna di fiamme e fumo nero enorme visibile da tutta la città. Il traffico è rimasto paralizzato per ore. La gente si è riversata in strada.

Polizia, vigili del fuoco e ambulanze sono accorse sul posto, la macchina dei soccorsi è stata imponente. Il bilancio, drammatico e ancora provvisorio, è di un morto e 84 feriti, di cui 14 gravi. Fra i feriti anche undici carabinieri e due poliziotti della stradale, che stavano dirigendo il traffico dopo un precedente incidente stradale.

loading…



L’onda d’urto causata dalla scoppio del tir ha provocato danni nelle abitazioni della zona, facendo scoppiare i vetri delle finestre e dei negozi. Molta paura, i residenti sono stati evacuati. Detriti e schegge di vetro hanno causato feriti.

È stata chiusa l’autostrada A14 sul raccordo di Casalecchio, tra Bologna Casalecchio e il bivio con la Bologna-Taranto in entrambe le direzioni.

È stato chiuso il tratto sulla tangenziale di Bologna, tra Bologna Casalecchio e lo svincolo 3 in entrambe le direzioni. La zona è stata isolata per favorire i soccorsi, ma anche per il timore di ulteriori crolli.

Solo dopo oltre due ore l’incendio è stato domato. I vigili del fuoco stanno raffreddando l’area per rendere più fattibili gli interventi. Sono rimasti a lavoro soprattutto le unità cinofile e gli operatori Usar, ovvero i soccorritori che si occupano di ricerca e salvataggio in ambienti urbani. L’obiettivo è capire se ci sono altre vittime. È stata aperta un’inchiesta. Procede agli accertamenti e ai rilievi la polizia stradale di Bologna, coordinata dalla procura. – FONTE
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma non riceviamo alcuna forma di sostegno economico. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget