Prefetto vicario indagato: «Favoriva gli appalti per i centri migranti»

11/08/2018 – Dimesso dal suo incarico e destinato altrove. E’ quanto ha disposto il ministero dell’Interno nei confronti del vice prefetto di Padova Pasquale Aversa, indagato dalla Procura per una serie di presunte irregolarità nella gestione di strutture di accoglienza dei migranti nel padovano. Il tutto avviene mentre il sindaco di Bagnoli di Sopra Roberto Milan e il collega di Agna Gianluca Piva si sono detti pronti a costituirsi parte civile contro lo Stato se la giustizia dovesse mandare a processo iI vice prefetto Aversa e una ex funzionaria della stessa prefettura anche lei indagata. Con i due dirigenti sarebbero iscritti nel registro degli indagati anche i responsabili della cooperativa che gestisce, tra gli altri, i centri di accoglienza di Bagnoli e Cona.

loading…



Le accuse vanno dalla turbata libertà degli incanti cioè delle gare, la frode nelle forniture pubbliche, la truffa, la corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, l’induzione indebita, la rivelazione di segreto d’ufficio. Le indagini vertono in particolare su due appalti per la gestione dell’accoglienza ai migranti del valore di circa 20 milioni di euro. Oltre allo sgomento per l’indagine su un funzionario e sugli uffici dello Stato, Piva e Milan ricordano come nei loro due paesi vi furono due donne aggredite da rifugiati, tensioni continue, il crollo dei prezzi degli immobili e la perdita di posti di lavoro. “Ora vogliamo vederci chiaro” dicono i due primi cittadini, che ricordano come la gestione dell’accoglienza in questi anni spesso non è stata chiara, con i divieti a fare controlli dentro gli hub, la promessa di chiusura fatta dal prefetto nel 2016 e non ancora mantenuta. Qui da noi dicono i sindaci di Bagnoli e Agna. lo stato ha perso la faccia.

CONTINUA A LEGGERE >>


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Più persone stanno leggendo il nostre le nostre notizie selezionate dai maggiori media locali e internazionali, ma non riceviamo alcuna forma di sostegno economico. Vogliamo mantenere la nostra rassegna stampa più aperta possibile. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget