Facebook cancella 650 profili in vista voto Usa: Una irragionevole dittatura?

22/08/2018 – Facebook cancella 652 tra profili e pagine considerati ‘fake’ e fa sapere di avere individuato una nuova campagna che sospetta essere stata lanciata sulla sua piattaforma per gettare scompiglio in vista delle elezioni di midterm negli Stati Uniti. Alcuni degli account, fa sapere il social network, avevano origine in Iran e Russia. Che facebook sia un prodotto americano è risaputo, e come l’America, esporta un comportamento e una democrazia molto discutibili.
Già nel primo trimestre del 2018, Facebook ha cancellato quasi 600 milioni di profili falsi e più di 800 milioni di contenuti sconvenienti e pornografici. I primi risultati, indicati nel report della società, dopo le scuse di Mark Zuckerberg, a seguito dello scandalo Cambridge Analytica. Chiunque dei 2,2 miliardi iscritti al social network andrà contro le regole della piattaforma verrà rimosso, grazie alle segnalazioni degli utenti o all’attività dell’intelligenza artificiale.

loading…



Dal report sull’applicazione degli standard della comunità, su cui Facebook si era pronunciato a fine aprile, emerge un quadro composto da numeri altissimi, corrispondenti agli utenti cancellati o ai contenuti eliminati. Sono stati eliminati 837 milioni di contenuti spam, quasi il 100% dei quali sono stati trovati dalla piattaforma, prima che qualcuno li segnalasse, e sono stati cancellati circa 583 milioni di account falsi, “la maggior parte dei quali bloccati entro pochi minuti dalla loro creazione”. 21 milioni di contenuti di nudo adulto e pornografico non sono più presenti su Facebook, grazie alla tecnologia del social, che è molto solerte quando si tratta di terrorismo, avendo individuato il 99% degli 1,9 milioni di post eliminati, spam e nudi.

Inoltre, l’argoritmo della piattaforma ha individuato l’86% dei tre milioni e mezzo di contenuti etichettati come potenzialmente pericolosi, ma solo il 38% di quelli carichi d’odio, in quanto risultano di difficile identificazione e la tecnologia del social “non riesce a funzionare in maniera del tutto efficace ed è necessario l’intervento dei nostri team di revisione”.

Questo resta il tallone d’Achille del social network di Mark Zuckerberg, che ha stimato un periodo di cinque o dieci anni, per raggiungere risultati soddisfacenti in questa direzione.
CONTINUA A LEGGERE >>


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget