La Merkel rimpatria gli algerini. Almeno 40mila tornano a casa e nessun grido al razzismo

20/09/2018 – In questi mesi l’Europa di fatto ha messo nel mirino il nostro Paese per le nuove politiche portate avanti dal Viminale che di fatto hanno ridotto i flussi migratori sulle nostre coste. Il ministero degli Interni di fatto ha anche dato il via ad alcuni rimpatri come nel caso dei tunisini sbarcati a Lampedusa. Una scelta che ha sollevato qualche critica da parte dell’Ue ma che di fatto è una prassi ben attuata dagli altri Paesi come ad esempio la Spagna con il Marocco e non ultima la Germania con l’Algeria. Di fatto proprio la cancelliera tedesca, Angela Merkel, ha dato il via ad una serie di rimpatri verso Algeri di circa 40mila algerini. Il tutto condito da una conferenza stampa in cui la stessa cancelliera ha definito l’Algeria come “Paese sicuro”.

E così nel silenzio generale dell’Europa la Germania si appresata a rimpatriare migliaia di algerini che secondo quanto riferito dal premier Ouyahia non correranno pericolo di vita una volta rientrati. A far discutere sono soltanto i rimpatri che mette in atto il governo italiano. Se a farli è Berlino allora nessuno alza la voce…nessuno protesta contro la Merkel.

loading…



Meloni: “Nessuno grida al razzismo contro la Merkel?”
«Nel silenzio dell’Europa, troppo occupata a minacciare un’Italia che vorrebbe mettere un freno all’immigrazione clandestina, la Merkel ha dato il via in Germania al rimpatrio di 40.000 algerini. Per loro nessun commissario dell’Onu che si strappa le vesti gridando al razzismo?». Così su Twitter la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha commentato la notizia del rimpatrio dei 40mila algerini.



Ma nessuno protesta contro la Merkel
Per attenuare lo choc della notizia del rimpatrio dei 40mila algerini residenti in Germania, la cancelliera ha dichiarato che tuttavia la Germania lavorerà per creare opportunità legali ai giovani algerini che, in futuro, vorranno emigrare in Germania. Intanto vengono rispediti a casa in 40mila. Da parte sua il premier algerino ha annunciato la disponibilità ad accettare il rimpatrio dei connazionali che non hanno diritto di asilo in Germania. «Chiunque non abbia diritto a restare in Germania, deve essere riportato nel paese di origine. A tale scopo, abbiamo bisogno di partner e l’Algeria è uno di questi», ha dichiarato la Merkel. «Al tempo stesso, desideriamo creare maniere legali per permettere alle persone di rimanere in Germania per la formazione o come manodopera qualificata. Le due cose vanno di pari passo», ha dichiarato la Merkel.
CONTINUA A LEGGERE >>


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget