Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto

20/10/2018 – La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente Ascom, ha rimandato appuntamento a lunedì prossimo……Sfrattata dalla sua abitazione a Nonantola vive da settimane nel baule della sua auto con il cane. E’ la drammatica storia di Simona, cittadina italiana. Esasperata e debilitata alcuni giorni fa è collassata al parco dove dimora durante il giorno nell’attesa di ritornare nell’auto a dormire.
loading…


E’ stata soccorsa dal 118 e ha riportato una lesione grave al ginocchio. A puntare i fari sulla grave situazione in cui versa questa donna è Fiorenza Limberti, dirigente Ascom del distretto ceramico. Una situazione che sinora il sindaco Federica Nannetti ha evitato di prendere in carico.’Simona personalmente ha chiesto aiuto ai servizi sociali e al sindaco, purtroppo senza risultato. Insieme, ci siamo recate di nuovo presso i servizi sociali del Comune e abbiamo chiesto di parlare alcuni minuti con il sindaco – scrive Limberti -.

Malgrado sia evidente la gravità della situazione in cui versa la ragazza, e questo sia stato rimarcato più volte, siccome non avevamo regolare appuntamento, ci è stata negata la possibilità di ‘parlare’. L’appuntamento ci è stato dato per lunedì 22 ottobre alle 9. Perchè tanto mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, domenica in macchina al freddo, al pericolo, senza servizi igenici ci sta Simona’. FONTE –

Questa la nota della Sindaca di oggi:

Questa mattina ho incontrato assieme ai referenti del servizio sociale la signora Leonesi accompagnata dalla signora Limberti. Dopo aver ripercorso le condizioni che hanno portato allo sfratto dall’alloggio pubblico assegnato alla madre nel giugno 2016, abbiamo proposto alla signora Leonesi alloggio in una stanza in una strutture ricettiva collocata a Modena, dove avrebbe potuto trovare una risposta ai bisogni primari e allo stesso tempo condividere un progetto personalizzato finalizzato al superamento dell’attuale condizione di difficoltà con l’obiettivo di arrivare al progressivo raggiungimento dell’autonomia personale.

La signora Leonesi in un primo momento ha rifiutato questa situazione, che sarebbe finanziata dal Comune di Nonantola, ma poi si è riservata di dare una risposta in merito entro sabato 20 ottobre. Noi crediamo molto nella bontà di questa soluzione d’aiuto, che volevamo già proporre lunedì 8 ottobre ma non abbiamo avuto questa possibilità perché la signora non si è presentata all’appuntamento fissato in Comune.

Mi auguro un’apertura verso questa importante possibilità oppure che Simona scelga di recarsi nella casa del nonno dove troverebbe una temporanea ospitalità.

CONTINUA A LEGGERE >>


Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget