Murgia demolita in diretta TV da Mieli: “Guardi che il razzismo non era organico al fascismo…” (video)

06/11/2018 – Michela Murgia, la scrittrice che ha ideato il “fascistometro”, non ha avuto molto successo come testimonial del neoantifascismo. Parlando infatti della sua invenzione – cioè un test per misurare il tasso di fascismo del lettore allegato al suo ultimo libro “Istruzioni per diventare fascisti” – al programma di Lilli Gruber Otto e mezzo è stata criticata da Paolo Mieli, il quale ha ribadito la sua tesi secondo cui il fascismo non c’entra nulla con i rischi che l’Italia corre oggi. Mieli ha anche sottolineato che per 70 anni di seguito è stato evocato il rischio di fascismo.
loading…


Naturalmente non era d’accordo con questa impostazione Michela Murgia per la quale invece il rischio fascismo è reale a cominciare dalla deriva razzista. Proprio su questo punto Murgia è stata interrotta da Paolo Mieli che le ha risposto che caratteristiche come omofobia e discriminazione razziale sono caratteristiche “che nel Novecento sono apparse qua e là e non sono tipiche del fascismo”.

Le leggi razziali furono una “catastrofica scelta fatta all’interno dell’alleanza con Hitler” ma il razzismo non è un elemento organico alla dottrina fascista. Tra l’altro, ha aggiunto Mieli, “io sono l’unico qui di origine ebraica e la mia famiglia ha avuto i suoi guai…”. Michela Murgia si è poi contraddetta osservando che oggi il fascismo emerge perché si dà la parola a tutti attraverso la rete. “Quindi – ha tirato le somme la giornalista di Libero Paola Tommasi – Zuckerber è fascista…”. [IlSecolodItalia.it]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget