Ucciso il Killer di strasburgo: Condannato in tre paesi per 27 volte, girava a piede libero

13/12/2018 – Cherif Chekatt, il killer dei mercatini di Natale di Strasburgo, è stato ucciso dalla polizia. Il sospettato dell’attacco di martedì sera si era rifugiato in un magazzino nella Plaine des Butchers, nel quartiere di Meinau non lontano da Neudorf, la zona in cui era stato visto per l’ultima volta dopo l’attacco.

Il killer primo a sparare
Secondo la prima ricostruzione è stato Cherif Chekatt a sparare per primo questa sera contro i poliziotti, che lo hanno successivamente ucciso. Più di 700 agenti di polizia sono stati mobilitati per rintracciare il terrorista. Martedì sera il 29enne Cherif Chekatt aveva aperto il fuoco sulla folla ai mercatini di Natale di Strasburgo, uccidendo 3 persone e ferendone 13, di cui almeno 3 sono in pericolo di vita.

loading…



“I mercatini di Natale riapriranno venerdì”
Il ministro dell’Interno, Cristophe Castaner, ha annunciato la riapertura venerdì dei mercatini di Natale a Strasburgo. L’intenzione, ha spiegato durante una conferenza stampa nella città della Francia orientale, è quella di non «cedere alla paura e all’oscurantismo». Sarà messo in campo un «dispositivo di sicurezza adattato», ha assicurato, specificando che «i punti di accesso saranno ridotti». Castaner ha poi dato informazioni sulle vittime dell’attentato, precisando che sono tre i feriti tra la vita e la morte, mentre altri tre sono stati dimessi dall’ospedale in giornata.

Il ministro dell’Interno: tre feriti in pericolo di vita
Il ministro francese dell’interno Christophe Castaner ha precisato il bilancio delle vittime dell’attacco di martedì sera a Strasburgo: tre persone sono morte, altre tre sono gravemente ferite, fra la vita e la morte. Tre altri feriti sono stati dimessi dall’ospedale in giornata. –
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget