Assunzioni a tempo indeterminato in crescita: il Decreto Dignità funziona

22/02/2019 – Nel 2018 in Italia i contratti a tempo determinato passati a indeterminato sono stati quasi 200.000 in più rispetto al 2017 (+7,9%), con un’impennata che si è avuta specie negli ultimi mesi dell’anno quando è entrato in vigore il Decreto Dignità voluto da Luigi Di Maio.

Questo è il responso dell’ultimo report dell’Osservatorio sul precariato pubblicato dall’Inps: in totale nel 2018 ci sono state 7.424.293 assunzioni, con un aumento del 5,1% rispetto al 2017 quando ne furono 7.065.033.

Contratti stabili: boom con il Decreto Dignità
Quando si parla del Decreto Dignità spesso non si tiene conto che per vedere i veri effetti, negativi o positivi, del provvedimento fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle ci vorrà ancora del tempo.

Il testo infatti è stato approvato a inizio luglio, in pratica è stato il primo vero e proprio decreto del governo gialloverde, mentre è entrato in vigore dallo scorso 1° novembre. Fatta questa precisazione, i primi dati che arrivano sul mondo del lavoro in Italia sono incoraggianti.

L’Inps infatti ha pubblicato l’ultimo report dell’Osservatorio sul precariato, che ha preso in considerazione tutto il 2018 dove c’è stato un aumento del 5,1% delle assunzioni rispetto all’anno precedente.

loading…



Nel complesso le assunzioni sono state 7.424.293 contro 6.993.047 cessazioni: alla fine il conto è quindi positivo per 431.246 contratti. Dati questi che sono inferiori rispetto al 2017 quando il saldo è stato di +465.587: a incidere sono state soprattutto le maggiori cessazioni che si sono avute nel 2018, 6.993.047 contro le 6.599.446 del 2017.

Le assunzioni a tempo indeterminato sono state 1.229.950, furono 1.139.675 nel 2017, mentre i contratti a tempo determinato sono stati 3.367.489, anche qui un numero maggiore rispetto all’anno precedente quando se ne contarono 3.223.431. – [Money.it]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget