Spread bene, cala a 235 punti, Milano svetta in Europa

22/03/2019 – Lo spread si riaffaccia timidamente tra le notizie. Il mostro a sette teste che costò le dimissioni a Silvio Berlusconi. Apertura di oggi stabile per lo spread Btp/Bund che segna 240 punti contro i 241 della chiusura di giovedì 21 marzo. Il rendimento del decennale è pari al 2,45%. Avvio positivo per Piazza Affari, con il primo indice Ftse Mib che segna una crescita dello 0,42%.

L’andamento di giovedì 21 marzo
Giovedì 21 marzo lo spread Btp/Bund ha chiuso in ribasso a 241 punti con il rendimento al 2,45%, dopo aver aperto a quota 243, in leggero rialzo rispetto a mercoledì 20. Il differenziale è sceso nel pomeriggio, dopo una mezza giornata stabile sui livelli del giorno precedente. Chiusura in rialzo per Piazza Affari: il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,2% a 21.373 punti. Per quanto riguarda invece le principali Borse europee: Francoforte ha ceduto lo 0,46% finale, negative anche Parigi, che ha chiuso in ribasso dello 0,07%, e Madrid con -0,53%, mentre Londra ha concluso positivamente guadagnando lo 0,88%.

loading…



Lunedi 18 Marzo, Borse europee in ordine sparso con Francoforte debole (-0,15%), Parigi piatta (+0,01%), Londra (+0,6%) e Milano (+0,8%) ben intonate. A Piazza Affari corrono le banche con Banco Bpm (+4,7%), Ubi (+4,2%) e Unicredit (+3,2%) mentre lo spread btp-bund scende a 235 punti e il rendimento del btp è ai minimi da 10 mesi. Sui listini salgono i titoli minerari e i bancari, in scia alle trattative tra Deutsche Bank (+5) e Commerzbank (+7,2%) per una fusione. Gli investitori guardano alla riunione di mercoledì della Fed, da cui si attendono una revisione sui tassi con un solo rialzo atteso nell’anno. Resta debole la sterlina, a 1,1684 sul dollaro, mentre Theresa May fatica a trovare un sostegno all’intesa sulla Brexit.

A Milano, oltre alle banche, si mettono in luce Hera (+3,6%), al suo debutto nel Ftse Mib, e Leonardo (+3,5%). Bene anche Tim (+1,8%) con la Cdp ormai arrivata alla soglia del 10%. Giù invece Salini con i conti (-3,8%), la Juve (-3,1%) e Ferragamo (-1,7%). Inizio di settimana positivo per le Borse asiatiche che proseguono lungo il cammino rialzista in vista della riunione della Fed di mercoledì e della Boe di giovedì. Tokyo ha chiuso in rialzo dello 0,6%, Seul dello 0,16% e Sydney dello 0,25%.

Rally per i listini cinesi di Shanghai (+2,5%) e Shenzhen (+2,7%) mentre Hong Kong avanza dell’1,3%. Gli investitori continuano a puntare sul mercato azionario, che continua l’ascesa dai minimi segnati lo scorso dicembre, fiduciosi che la Fed adotterà una politica monetaria accomodante. Il mercato si attende che la banca centrale americana, a valle della riunione di mercoledì, non solo lasci i tassi di interesse fermi ma abbassi le sue previsioni sul 2019 a un solo rialzo. – [Ansa-Economia.it]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget