Milano, inchiesta sulla corruzione: nelle carte il nome del sottosegretario Giorgetti

08/05/2019 – Nelle carte dell’inchiesta su corruzione e appalti che ieri ha portato in carcere 28 persone, spunta anche il nome del vicesegretario federale della Lega e sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri Giancarlo Giorgetti. Ne parlano, intercettati in auto il politico di Forza Italia Gioacchino Caianiello, arrestato ieri, e Diego Sozzani, il deputato azzurro per il quale i magistrati hanno avanzato alla Camera una richiesta di arresto. Nelle carte non ci sono elementi per dire se effettivamente i due conoscessero il sottosegretario, e se abbiano avuto con lui un contatto concreto. Ma lo evocano più volte. I due si recano a parlare con Claudio Milanese, socio e presidente del cda di Econord, e Sergio Bresciani, ex presidente del Cda di un’altra società, Neeocos.

loading…



“Con riferimento alla figura di Milanese – scrivono gli investigatori – Caianiello racconta che lo stesso è amico di Giancarlo Giorgetti, essendo entrambi nati nello stesso paese: “…questo è il lago… Varese è lì, noi siamo dall’altra parte, qui è Inarzo dove è lui, adesso qui c’è… qui è dove c’è Giorgetti, Bodio Lomnago… …io lo indirizzo, dico “vai da… dal tuo amico!”, capì?! io quando devo dirgli qualcosa… …l’altro risponde, perché storicamente sono qui, sono imprenditori della zona! e lui è un personaggio eh, cioè…”. Così Sozzani chiede a Caianiello “se potranno parlare delle questioni inerenti alla società ANAS S.p.A. con Milanese: “…si può parlare ad esempio dell’ANAS con lui?…”. Caianiello risponde affermativamente: “…ci si può, perché lui deve lavorare… lui ha… ricordarti che lui ha la società di calcestruzzo…”.

Successivamente, Milanese e Bresciani parlano “dei problemi burocratici che stanno riscontrando nella gestione di due diversi appalti indetti dalla ANAS S.p.A. e che la NEOCOS S.r.l. si sarebbe aggiudicata. Con riferimento al primo appalto, Milanese e Bresciani riferiscono che la documentazione è stata già inviata all’ANAC e che, in relazione ad essa, mancherebbe unicamente l’assenso dell’amministratore delegato di ANAS, Gianni Vittorio Armani e la firma del dirigente.

In proposito, Sozzani afferma che Armani, di fatto, non fa più parte di ANAS, riferendosi all’imminente cambio degli organi apicali “…con parere positivo? va bene… …ma non c’è più ormai… adesso Armani non c’è più…”, “…tu che hai delle amicizie locali importanti, sappi che devono scegliere chi va al posto di Armani, domani è convocato il consiglio d’amministrazione, se scegliessero..lo dico in termini operativi e non politici perchè… …una soluzione interna e la soluzione interna potesse essere Ugo Dibernardo che è il capo della manutenzione, sappiate che può..punto!..cioè già così sono ben…”.

Milanese – annotano gli investigatori – chiede quindi se sarà Giancarlo Giorgetti ad avere un potere di scelta su tale nomina: “…chi è che va al tavolo? Giorgetti, chi va?…”. E Sozzani risponde: “…è lui! lui sicuramente nella Lega è quello che… che dice la sua, cioè lì è una questione guarda… non c’è niente… Ugo Dibernardo è un siciliano sveglio che… ma soprattutto conosce l’ANAS, quindi se metti uno lì che… oggi è già direttore centrale della manutenzione, sono i due… i due… …i due sono Liani e Dibernardo…”. – [Repubblica.it]
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget