Petrolio – In Basilicata ora un ‘tavolo permanente’ fra la Regione e i Comuni della Val D’Agri.

Potenza – Un “tavolo permanente” è stato organizzato in Basilicata per esaminare i temi, le opportunità e le criticità che derivano dalle attività estrattive nella Val d’Agri.
Il primo incontro, a cui hanno partecipato il presidente della Regione Marcello Pittella, l’assessore regionale all’ambiente, Aldo Berlinguer, e i sindaci dei comuni di Viggiano, Spinoso, Sarconi, Marsico Nuovo, Moliterno, Montemurro, Paterno, Tramutola e Marsicovetere, si è tenuto ieri nel capoluogo lucano. Pittella, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta regionale, ha proposto ”come metodo di lavoro la centralità della collaborazione e della concertazione: regole che devono essere alla base di un approccio indispensabile sui temi legati alle attività estrattive in Basilicata”.

petrolio-basilicataIl presidente della Regione ha anche evidenziato ”la necessità di stabilire una comunicazione sulle estrazioni, che deve essere più chiara e trasparente possibile”. Berlinguer, invece, ”ha insistito sulla necessità, come enti locali e territorio, di essere interlocutori affidabili che parlano con una sola voce per essere più efficaci nella negoziazione e nelle interlocuzioni con l’impresa gestore dell’impianto”, e ha ”riferito che, rispetto al passato, non ci si è limitati a chiedere all’Eni un esame degli incidenti pregressi sulla scorta delle procedure previste per la gestione dei singoli eventi, ma è stata raccomandata l’attivazione – ha concluso l’assessore – di procedure innovative nel processo di lavoro che prevengano a monte il malfunzionamento degli impianti”.

Comments are closed.


Get Widget