Calcio, arrestato l’ex patron del Bari per bancarotta: indagato il sindaco Trani – [VIDEO]

17/05/2019 – La guardia di finanza ha arrestato l’ex patron del Bari Calcio, Cosmo Damiano Giancaspro, e altre quattro persone con l’accusa, a vario titolo, di bancarotta, riciclaggio, autoriciclaggio, peculato e abuso d’ufficio in concorso con pubblici ufficiali. Gli indagati a piede libero sono dieci, tra cui il sindaco Pd di Trani, Amedeo Bottaro, per concorso in reati contro la pubblica amministrazione. In tutto l’autorità giudiziaria ha disposto il sequestro preventivo di circa 350 mila euro. Gli inquirenti hanno delineato i contorni di «un comitato di affari illeciti». A gestire il «sodalizio» sarebbe stato proprio l’ex presidente dei biancorossi. L’inchiesta, battezzata «Chiavi della città», ruota attorno all’affidamento di appalti pubblici in cambio di «una strumentale sponsorizzazione della locale squadra di calcio Asd Vigor Trani, realizzata con i proventi di distrazioni ai danni di altre società riconducibili a Giancaspro», spiegano le fiamme gialle, tra cui la fallita Foodball Club Bari 1908 Spa.

loading…



In questo modo, secondo gli investigatori, Giancaspro avrebbe tentato di fare affari con il Comune pugliese. Dal canto suo il primo cittadino lo avrebbe favorito «in forma occulta» nell’affidamento di opere e servizi a vantaggio della Asd Vigor Trani mediante i presunti prestanome Amato Michele, Bellomo Michele e Mosconi Emanuele, sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari. E’ stato arrestato, per i medesimi fatti, anche Altieri Alberto, già vicepresidente dell’Asd Vigor Trani Calcio. Bottaro respinge le accuse: «Sono molto dispiaciuto ma serenissimo come tutte le persone perbene. Mi sono interessato delle sorti della società del Trani così come avrebbe fatto qualsiasi sindaco mosso dall’amore verso la squadra di calcio della sua città ma senza mai compiere illegittimità di qualsiasi natura. Lasciamo lavorare i magistrati», afferma. E ai cittadini chiede di «aver fiducia nel loro sindaco». – [IlTempo.it]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget