Marco Travaglio: “Ogni tanto riceviamo lezioni di giornalismo da Carlo Bonini di Repubblica, grande collezionista di Fake-News

05/06/2019 – Ogni tanto riceviamo lezioni di giornalismo da Carlo Bonini di Repubblica, grande collezionista di fake news (dalla sfortunata campagna contro Paola Muraro, poi archiviata, a quella sulle mazzette di Virginia Raggi, poi assolta e mai neppure indagata per vicende di soldi, per non parlare del taglia-e-cuci sulle chat Di Maio-Raggi a proposito di Marra per stravolgerne il senso).

Ora questo bel tomo se la prende con Marco Lillo, la cui carriera specchiata di fuoriclasse del giornalismo investigativo parla per lui, e con il Fatto con epiteti e commenti infamanti: tipo che saremmo la “buca delle lettere” di chi vuole infangare l’ Immacolata Concezione della Procura di Roma, gestione Pignatone.

loading…



Il tutto perché abbiamo pubblicato notizie vere. Una è l’esposto di un pm romano al Consiglio Superiore della Magistratura sui presunti conflitti d’ interessi dei pm Pignatone e Ielo per incarichi professionali assegnati ai loro fratelli da soggetti interessati a indagini.

La seconda è un’ inchiesta di Lillo sulle consulenze affidate da Condotte (gruppo fallito e commissariato dal governo) a un avvocato legato allo studio Alpa (vicinissimo al premier Conte) e anche all’ altro fratello di Ielo. Ielo e il fratello furono regolarmente sentiti da Lillo per fornire la loro versione dei fatti e, pubblicata l’ inchiesta, si complimentarono con lui per la sua correttezza professionale.

Altro che “buca delle lettere” per screditare chicchessia. Tra i vari scoop del Fatto, c’ è anche la notizia del legame fra il pm Palamara e l’imprenditore Centofanti (ne parlammo quando Palamara non era indagato ed era molto utile per sostenere l’ elezione del renziano Ermini a vicepresidente del Csm). Quando scoprimmo che a due delle loro cene presenziò anche Pignatone e a una la ministra della Difesa Pinotti, diversamente da Bonini, lo scrivemmo. Noi facciamo i giornalisti e diamo le notizie. Bonini che mestiere fa?
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Nel Video Bonini contro Di Maio: “Neanche Berlusconi aveva mai raggiunto la soglia superata da Luigi Di Maio” – Il giornalista di Repubblica, interviene ai microfoni di Radio Cusano Campus con un attacco diretto al vicepremier pentastellato, dopo la sua invettiva contro i giornali che ha suscitato le ire del gruppo L’espresso – ” Il fatto che questo attacco venga dal principe delle fake news basterebbe a chiudere la discussione. Lui e Salvini non criticano Repubblica, vogliono proprio togliersela di mezzo – E prosegue – “Berlusconi non aveva mai superato questa soglia, pur avendo inflitto vulnus importanti alla libertà del giornalismo. Ma in Di Maio questo acquista una dimensione sistemica – E ancora – Dentro la pancia dei 5 Stelle, nel loro dna, è fondamentale la componente del risentimento per cui i sindacati, i giornalisti, i professori universitari fanno parte dell’elite che va bruciata, eliminata. Non si parla nell’interesse del Paese e non si governa anche per quelli che hanno votato altrimenti, si governa solo per rispondere al proprio elettorato di riferimento e alle proprie pulsioni peggiori. Il M5S ha raccontato la bugia che i quotidiani italiani godono di finanziamenti pubblici. E’ un falso assoluto. Ancora in queste ore i social sono pieni di questa miserabile claque che vorrebbero i giornali bruciati nelle piazze, perché prendono finanziamenti pubblici, cosa assolutamente falsa. Il Fatto Quotidiano specifica che non prende alcun finanziamento pubblico? E’ una furbizia. Siccome i lettori del Fatto sono in buona parte elettori del M5S, è un modo per raffigurare ai lettori del M5S che la terra è tonda e non quadrata, dopodiché la terra è tonda”.
Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget