Minacce di morte a Gratteri, arriva la solidarietà unanime

05/01/2019 – “Le parole intercettate agli esponenti della cosca di San Leonardo di Cutro, secondo cui il procuratore Nicola Gratteri sarebbe ‘un morto che cammina’ come Giovanni Falcone, sono agghiaccianti, ma sono l’ulteriore prova dell’ottimo lavoro svolto dalla Dda di Catanzaro”. Lo dichiara il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, segretario della Commissione parlamentare Antimafia che prosegue “Un lavoro di indagine capillare, efficace, granitico sul piano probatorio, frutto di un progetto intorno al quale il procuratore Gratteri ha ottenuto la condivisione e il sostegno dei vertici delle forze dell’ordine che stanno inviando in Calabria le migliori professionalità ed eccellenze investigative del Paese. Un lavoro che fa paura alle cosche di ‘ndrangheta, martellate da operazioni di polizia giudiziaria che consentono di disarticolare le organizzazioni e colpire i loro interessi”.
“Voglio esprimere la mia vicinanza al procuratore Gratteri – prosegue Wanda Ferro – che sono certa non sia stato scalfito dalle espressioni minacciose intercettate dagli investigatori, che anzi avrà interpretato come un ulteriore stimolo, se necessario, a proseguire sulla strada intrapresa. Eppure considero inquietante l’accostamento di Gratteri a Falcone, non tanto per la portata della minaccia, quanto perché non posso dimenticare la condizione di isolamento in cui fu lasciato il magistrato palermitano prima di arrivare alla strage di Capaci.

loading…



Ricordo l’opera di delegittimazione, le illazioni, le accuse, le tensioni, le gelosie che portarono Falcone ad essere lasciato solo prima di essere ucciso con cinque quintali di tritolo. Per questo è importante stringersi oggi intorno a Gratteri e ai suoi validi magistrati, dare loro piena fiducia ed essere baluardo rispetto a chi tenta in maniera sottile, sottotraccia, di mettere in discussione il lavoro straordinario della Procura di Catanzaro, diretto a colpire la criminalità organizzata, ma soprattutto a far luce su quella zona grigia in cui in Calabria si incontrano gli interessi illeciti della criminalità e dei centri di potere deviati”.

Per il segretario della Federazione Provinciale di Catanzaro del Partito Democratico, Gianluca Cuda “Preoccupano e inquietano le parole chiaramente minacciose indirizzate al Procuratore Nicola Gratteri. Preoccupano per la tracotanza che esprimono nei confronti di un servitore dello Stato e inquietano per il parallelismo che si è voluto fare con un altro grande magistrato come Giovanni Falcone.

Quest’ultimo diceva che un magistrato è in pericolo quando viene lasciato solo. Non è il caso del dott. Gratteri – aggiunge Cuda – che, con la sua incisiva e costante azione, è riuscito a costruire intorno a sé stesso e alla sua Procura un movimento trasversale di tanti calabresi perbene che lo apprezzano e sostengono nella sua difficile e quotidiana azione contro le mafie e il malaffare. A nome del Partito Democratico intendiamo ribadire vicinanza e solidarietà sicuri, come siamo, che nessuna minaccia potrà comunque far retrocedere il dott. Gratteri e il suo Ufficio dall’indispensabile attività di riaffermazione dei principi di legalità e, quindi, della libera partecipazione democratica anche in realtà territoriali difficili come le nostre”.

“Il lavoro svolto dalla magistratura in una terra complicata come la Calabria è fondamentale e il mio plauso va a tutti i magistrati che svolgono giornalmente un lavoro egregio. Un grazie in particolare al dottore Gratteri per non aver mai lesinato il suo impegno e la sua dedizione curando ogni giorno il vero male della nostra terra: la criminalità organizzata. A questi eroi moderni va il mio grazie e la mia vicinanza rispetto alle preoccupanti notizie trapelate tramite stampa».
Lo ha dichiarato il senatore forzista Marco Siclari commentando le dichiarazioni inquietanti sul procuratore Gratteri che «non possono e non devono passare inosservate, anzi, devono farci riflettere e unire tutti i sani e onesti calabresi, che sono la maggioranza, attorno a chi ci tutela giornalmente», ha concluso il senatore azzurro. – [FONTE]
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget