Smascherati anche in Calabria: centrodestra e centrosinistra hanno reintrodotto i vitalizi all’unanimità

17/06/2019 – I consiglieri regionali calabresi di centrodestra e centrosinistra, con in testa PD e Forza Italia, che hanno già approvato una legge uguale a quella che vogliono fare i politici sardi. E lo hanno fatto all’unanimità, riuscendoci soltanto perché non ci sono consiglieri regionali del MoVimento.

Il Consiglio regionale rivede la normativa sui vitalizi. L’assemblea regionale, infatti, ha approvato all’unanimità la proposta di legge recante la “Rideterminazione della misura degli assegni vitalizi diretti, indiretti e di reversibilità e di adeguamento al D.L. n. 174/2012” che ridefinisce i vitalizi degli ex consiglieri regionali e adegua al sistema contributivo quelli dei consiglieri in carica e di quelli futuri.

In sostanza, la nuova normativa, che tiene conto degli esiti della Conferenza Stato-Regioni dello scorso aprile, prevede una rideterminazione degli assegni degli ex consiglieri e l’adoazione della sistema contributivo per i consiglieri regionali presenti e futuri. il sistema, una volta a regime, nelle previsioni dei proponenti, in primi il consigliere Giuseppe Giudiceandrea, dovrebbe portare ad un risparmio complessivo di circa un milione di euro l’anno.

loading…



«È una norma epocale – ha sostenuto nella sua relazione il consigliere Giuseppe Giudiceandra (Democratici Progressisti) primo firmatario della legge – doverosa e costituzionale». Sempre Giudiceandrea ha dichiarato su Facebook che la norma è stata approvata «all’unanimità dopo due anni di scontri fatiche e sudore» e che adesso comporta «Costo zero. Risparmio annuale di oltre un milione di euro».

Approvata anche la proposta di legge di «Interpretazione autentica dell’articolo 10, comma 1, della legge regionale 2 marzo 2005, n. 8 (Provvedimento generale recante norme di tipo ordinamentale e finanziario (collegato alla manovra di finanza regionale per l’anno 2005, art. 3, comma 4, della legge n. 8/2002)». Precedentemente concordata in sede di conferenza dei capigruppo, l’Aula ha quindi licenziato all’unanimità la proposta di legge relativa alle «Procedure per la denuncia, il deposito e l’autorizzazione di interventi di carattere strutturale e per la pianificazione territoriale in prospettiva sismica».

«Un provvedimento di recepimento del Decreto legge ‘sblocca cantieri’ che dà facoltà alle Regioni – ha spiegato l’Assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno – di definire gli interventi secondo tre distinte tipologie: quelle sottoposte ad autorizzazione, quelle in deposito e quelle che sono irrilevanti dal punto di vista dell’adeguamento sismico. Operazione che darà la possibilità di ridurre il carico degli uffici del Genio Civile».

Su richiesta del capogruppo Pd Seby Romeo è stata inserita all’ordine dei lavori una delibera di Giunta riguardante un disegno di legge su “Storicizzazione e risorse del precariato storico” che sarà discussa nella prossima seduta di Consiglio, perché ha bisogno di una integrazione.

E sapete quanto costerà questo ai calabresi? Almeno 3 milioni di euro in cinque anni. Che schifo. C’è solo un aspetto positivo: a fine anno i calabresi potranno eleggere in Consiglio regionale portavoce del MoVimento che si impegnano da sempre per la loro Regione, come dimostra la proposta d’iniziativa popolare già presentata, che prevede un risparmio di 4 milioni di euro di privilegi.

Il MoVimento si batte per i diritti di tutti e non per le tasche di pochi, mandiamo a casa questi vecchi politici e portiamo il cambiamento anche in Calabria! – [Quotidianodelsud.it]
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:
Il primo aumento già dall’anno scorso dai tempi della tanto annunciata austerity. E così, neppure il tempo di recepire il segnale di dissenso lanciato dall’elettorato alle politiche del 4 marzo, ed ecco che i consiglieri regionali calabresi si aumentano i vitalizi.



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget