Il Salone dell’auto di Torino trasloca a Milano: la Appendino minaccia dimissioni

12/07/2019 – Clamoroso addio del Salone dell’auto che, dopo cinque edizioni, lascia Torino per la Lombardia. La decisione annunciata dagli organizzatori ha l’effetto di un’altra frustata che scuote la maggioranza M5s e riapre la ferita aperta dalle Olimpiadi invernali 2026 assegnate a Milano-Cortina.

“Sono furiosa per la decisione del comitato organizzatore – commenta la Appendino -. Una scelta che danneggia la città”. Il primo cittadino minaccia le dimissioni e ne ha per tutti: se la prende anche con i suoi consiglieri di maggioranza e persino con il suo vicesindaco, Guido Montanari, che, a suo dire, “hanno contribuito con alcune prese di posizione autolesioniste e dichiarazioni inqualificabili”.

loading…



“Mi scuso per aver dato pretesto a polemiche strumentali – si difende Montanari -. Ho sempre ritenuto che il Salone dell’auto sia una ricchezza della città e che si possa fare al Parco del Valentino con una mediazione tra esigenze degli organizzatori e fruizione del parco”.

“È un’altra doccia fredda – commenta Alberto Cirio, governatore del Piemonte -. Torino non può continuare a perdere tutto quello che è stato costruito con anni di lavoro e fatica dai suoi cittadini, dalle istituzioni e da tutto il sistema produttivo e territoriale”.

Contro il M5s si scatenano le opposizioni in consiglio comunale. Stefano Lo Russo, capogruppo dem, parla di una “furia distruttiva per Torino” come “non era neanche immaginabile. La città è stata saccheggiata e distrutta da amministratori inadeguati e inconcludenti”.

Luigi DI MAIO: “Chiara Appendino è una delle donne più coraggiose che abbia mai conosciuto. Quello che ha dovuto affrontare in questi tre anni avrebbe steso una mandria di bufali. Lei, non solo ha retto a tutti coloro che le hanno addebitato in maniera violenta responsabilità non sue, ma ha sempre avuto la capacità di reagire per il bene della città. Rappresenta il futuro del MoVimento, è un sindaco aperto al dialogo, che lavora ogni giorno per promuovere nuovi investimenti nella sua città, che non vive di pregiudizi, forte delle sue convinzioni. In questo anno posso testimoniare che non è passata una sola settimana in cui Chiara non stimolasse i nostri ministeri a fare meglio su Torino. È grazie a lei se a Torino ci saranno le ATP Finals di tennis, la Casa delle Tecnologie Emergenti, l’area di crisi complessa per il rilancio dell’impresa e tanti altri progetti che sta portando avanti.”


CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


Get Widget