Napoli, la cricca della benzina low cost: 49 indagati, incastrati dalla denuncia della Q8

17/07/2019 – Avevano creato un mercato parallelo sul quale mettevano in commercio carburanti sottratti di volta in volta ai rifornimenti dei distributori di Campania, Calabria e Lazio. Un giro d’affari milionario, che ha consentito di falsare le regole della libera concorrenza e evadere le imposte. Ci sono 49 indagati a cui la Procura di Napoli ha notificato nelle scorse ore gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari, preludio di una possibile richiesta di rinvio a giudizio.

La GDF ha smantellato un organizzazione criminale operante in Campania, Calabria e nel Lazio, dedito alla sottrazione, e alla conseguente vendita in nero, di prodotto petrolifero, a danno di un importante società multinazionale operante nel capoluogo Campano.

loading…



Notificati 49 avvisi di conclusioni indagini preliminari nei confornti di altrettanti soggetti per i reati di associazione a delinquere, furto con destrezza, ricettazione e sottrazione di pagamento dell’accise sui prodotti energetici. In particolare, gli sviluppi investigativi condotti dai militari del I Gruppo Napoli hanno portato alla luce un’articolata rete di distribuzione illegale di carburante che veniva prima portato via dai canali ufficiali di approvvigionamento – nelle fasi di carico del prodotto all’interno delle autobotti adibite al trasporto – e poi rivenduto a distributori stradali – nelle province di Napoli, Benevento, Caserta, Avellino e Latina – e soggetti privati compiacenti, a prezzi inevitabilmente inferiori a quelli offerti dal circuito legale e pertanto creando effetti altamente distorsivi della concorrenza tra gli operatori del comparto.

Molteplici sono state le modalità illecite di rifornimento ricostruite dalle fiamme gialle: dall’utilizzo di erogatori “starati”, in grado di fornire più carburante rispetto a quello conteggiato, a vere e proprie modifiche strutturali apportate ai mezzi di trasporto. Quantificata un’evasione di accisa per 766.759 euro a fronte di carburante rubato per 1.241.916 – [Repubblica.it]
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget