Von Der Leyen eletta presidente della Commissione UE. La Lega gioca sporco

17/07/2019 – Il Parlamento europeo ha confermato la nomina della tedesca Ursula von den Leyen a presidente della Commissione europea. Si tratta della prima donna a ricoprire questo ruolo.

Von den Leyen era stata scelta a inizio luglio, insieme alla francese Christine Lagarde alla Banca centrale europea, dal Consiglio Ue a seguito di un accordo politico tra Francia e Germania, con il sostegno dei Paesi di Visegrad e dell’Italia, contrari alla nomina dell’olandese Franz Timmermans, socialista.

La nuova presidente della Commissione Ue appartiene alla Cdu tedesca, il partito di Angela Merkel, ed è stata ministro in tutti i governi della cancelliera, dal 2005 al 2019, ricoprendo diversi incarichi. Von del Leyen è medico, ha sette figli di cui due gemelle e parla tre lingue. È nata l’8 ottobre del 1958 in Belgio, a Ixelles, un sobborgo di Bruxelles. Il suo cognome da nubile è Albrecht, mentre Von del Leyen è il cognome del marito, discendente da una famiglia nobile tedesca, anche lui medico e conosciuto durante gli anni dell’università.

Suo padre, Ernst Albrecht, dal 1964 al 1971 è stato a capo dell’ufficio privato di Hans von der Groeben, uno dei due membri tedeschi della Commissione europea appena nata. Il padre, inoltre, ha partecipato al lancio della Comunità economica europea e della Ceca e dal 1967 al 1971 è stato Commissario alla concorrenza. Una famiglia di europeisti.

loading…



Ursula Von Der Leyen viene eletta presidente della Commissione UE con soli 9 voti di scarto. La Lega cambia idea all’ultimo momento per sporchi giochi di politica interna.

La votazione. Improvvisamente, poco prima della votazione la Lega ha annunciato il voto contrario. La Von Der Leyen è a rischio. Alle 18.00 circa del 16 Luglio la votazione a scrutinio segreto la vedrà eletta con soli 9 voti di scarto in un Parlamento composto da 751 componenti. Determinanti i 14 voti del Movimento 5 Stelle. Come mai Salvini cambia radicalmente idea nel giro di poche ore?

Il gioco sporco…Le probabilità che senza i voti della Lega Ursula Von Der Leyen non riuscisse erano elevatissime. Immaginiamo che la votazione a scrutinio segreto avesse dato un esito diverso. Immaginiamo che il Parlamento Europeo avesse bocciato la Von Der Leyen. Sarebbe stato il disconoscimento del lavoro di Giuseppe Conte. Salvini avrebbe attestato che gli accordi conclusi da Conte pur da lui condivisi sono carta straccia se stabilisce di stracciarli. Comanda lui. Sarebbero bastati altri 9 franchi tiratori e il Movimento 5 Stelle e, sopratutto, Giuseppe Conte si sarebbero trovati con il sedere al vento. Ma la Von Der Leyen è stata eletta. Con i voti dei “populisti” di Visengrad, del Movimento 5 Stelle e non quelli della Lega. Rompendo il patto Matteo Salvini si è posto all’opposizione. Il Movimento 5 Stelle è dove avrebbe dovuto essere anche lui: in maggioranza. Ma a Salvini non interessa perché la sua partita è solo una partita interna. Voleva “mettere al suo posto” il Presidente del Consiglio. Pur di dimostrare che comanda lui ha pure rotto il suo patto personale con i Paesi di Visengrad. Gli è andata male, anzi malissimo.

Nigel Farage VS Ursula von der Leyen: “Grazie a Dio ce ne andiamo!”
Il brextremist Nigel Farage ha proclamato che Ursula von der Leyen ha reso la Brexit “più popolare” nel Regno Unito dopo aver descritto le sue visioni per un’Unione europea federalista. Il capo del partito Brexit ha affermato che la nomina per la presidenza della Commissione europea ha presentato al Parlamento europeo una “forma aggiornata di comunismo”. Ha esortato i deputati a “dare un colpo alla democrazia” e votare il ministro della Difesa tedesco stasera. Commentando il suo discorso alla camera di Strasburgo, il sig. Farage ha dichiarato: “Sono davvero contento, hai reso Brexit molto più popolare nel Regno Unito.

CONTE: In Europa votiamo per chi promette il salario minimo europeo. Promossi? Di più, rispettati da tutta la comunità europea, cosa che purtroppo la lega non può vantare, d’altronde si raccoglie ciò che si semina, vero Salvini?

Il Premier Giuseppe Conte ha dovuto difendere il Movimento cinque stelle dagli attacchi che ha subito da Salvini per aver votato al Parlamento europeo la Presidente tedesca anti sovranista.
Conte ha detto che il Moviemnto ha votato così perchè la politica tedesca ha promesso il salario minimo a tutti i lavoratori europei.
CONTINUA A LEGGERE >>




Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget