Obbliga undici dipendenti a stipendi più bassi del dovuto: arrestato per estorsione

18/07/2019 – Obbligava le proprie dipendenti ad accettare una retribuzione inferiore del 40% rispetto a quella dovuta da contratto: è stato arrestato un imprenditore pugliese, amministratore di una società cooperativa con sede nella provincia di Bari ed operante nella gestione di asili nido comunali in alcuni comuni del brindisino (Francavilla Fontana, Villa Castelli e Carovigno) e del barese (Sammichele e Polignano a Mare).

Per lui l’accusa è di estorsione continuata ai danni di undici dipendenti: ad applicare la misura gli uomini della Guardia di Finanza della Compagnia di Francavilla Fontana, su ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Brindisi.

loading…



L’imprenditore, colpito dalla misura cautelare, risulta indagato per condotte estorsive nei confronti delle 11 dipendenti: nel dettaglio, i riscontri investigativi effettuati dalle fiamme gialle hanno fatto emergere un sistema illecito di gestione del personale consistente nel costringere le dipendenti, quasi tutte educatrici, ad accettare una retribuzione inferiore per oltre il 40% rispetto a quella contrattualmente prevista.

Inoltre, nel corso delle indagini, i finanzieri hanno accertato che il datore di lavoro non ha inteso riconoscere alle dipendenti le maggiori somme loro spettanti così come accertato a seguito di un controllo effettuato dall’Ispettorato del lavoro.

Pur avendo emesso a favore di alcune di esse degli assegni bancari in ragione delle risultanze dell’ispezione subita dagli organi di controllo, l’imprenditore le ha costrette comunque ad effettuare delle prestazioni lavorative gratuite per il periodo di due mesi.

Pertanto, sulla base dei circostanziati elementi di reità emersi a carico dell’imprenditore, il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Brindisi, su richiesta del Pubblico Ministero, ha emesso un’ordinanza di applicazione della misura coercitiva degli arresti domiciliari. – [LecceSette.it]
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget