In diretta dal Senato parla il Presidente Giuseppe Conte per dare al Paese parole di verità

Oggi, martedì 20 agosto 2019, alle 15 è iniziato l’atteso discorso del premier Giuseppe Conte al Senato: le comunicazioni del presidente del Consiglio sulla crisi di governo, a due settimane dallo strappo del leader della Lega Matteo Salvini. Di seguito la diretta dell’intervento del premier: di seguito i passi più significativi del suo intervento.

“Ogni giovane che parte non ritorna è sconfitta a nostro Paese. È necessario orientare tutto il sistema formativa verso l’innovazione”.

Conte si è rivolto al Movimento 5 Stelle: “Quando il presidente del Consiglio si presenta in Aula per rendere una informativa richiesta dal parlamento stesso”, come avvenuto per i presunti fondi russi alla Lega, “il rispetto delle istituzioni vorrebbe che si rimanesse in Aula ad ascoltarlo e non c’è ragione che giustifichi l’allontanamento”.

loading…



“La crisi in atto compromette l’azione di questo governo che qui si arresta”.
E ancora a Salvini: “Chi ha compiti di responsabilità dovrebbe evitare di accostare agli slogan politici i simboli religiosi. Sono episodi di incoscienza religiosa che rischiano di offendere il sentimento dei credenti e di oscurare il principio di laicità alla base dello Stato moderno”.

Nel suo discorso Conte si è anche rivolto direttamente a Salvini: “Se tu avessi mostrato cultura delle regole l’intera azione di governo ne avrebbe tratto giovamento. Ci sono stati molti episodi che riservatamente e pubblicamente ti ho fatto notare, come ad esempio ti avevo detto di indicarmi i delegati della Lega per i lavori per approntare la finanziaria ma ho atteso due mesi”. “Se avessi accettato di venire qui al Senato per riferire sulla vicenda russa che oggettivamente merita di essere chiarita anche per i riflessi sul piano internazionale…”. In coincidenza dei più importanti Consigli europei non sei riuscito a contenere la foga comunicativa creando un controcanto politico che ha generato confusione”.

“Non abbiamo bisogno di persone e uomini con pieni poteri, ma che abbiano cultura istituzionale e senso di responsabilità”. “Le crisi di governo, nel nostro ordinamento, non si affrontano e regolano nelle piazze ma nel Parlamento. In secondo luogo, il principio dei pesi e contrappesi è fondamentale perché sia garantito l’equilibrio del nostro sistema e siano precluse vie autoritarie”.

Gli scenari dopo il discorso di Conte al Senato
Per quanto riguarda gli scenari previsti per il dopo discorso di Conte al Senato, l’ipotesi che sembra più concreta è quella di un nuovo governo istituzionale, di larghe intese, sostenuto dal Movimento 5 Stelle e dalla maggior parte delle forze che si oppongono oggi all’esecutivo gialloverde. Scongiurato il rischio di elezioni anticipate ad ottobre, quelle fortemente cercate proprio dal Salvini e dalla Lega, potrebbe avere spazio una vasta coalizione composta da M5S, Pd, Leu e +Europa. Le trattative continuano. Non resta che attendere.

CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget