Renzi è più finto delle banconote da tre euro, di Davide Allegranti (IlFoglio.it]

18/09/2019 – “Il nome della nostra nuova sfida sarà Italia Viva”, ha detto ieri Matteo Renzi, a Porta a Porta, dopo l’annuncio dell’addio al Pd. Un addio ben meditato a quanto pare, visto che il sito “italiaviva.org” è stato registrato lo scorso 9 agosto, il giorno dopo alcune sue dichiarazioni che in sostanza preannunciavano le sue intenzioni: “Di sicuro nascerà una forza di centro, su questo non ci sono dubbi”, aveva detto in un colloquio comparso sulla Stampa.

Anche “italiaviva.eu” è stato registrato il 9 agosto. Prima dunque della nascita del governo fra Pd e Cinque stelle guidato da Giuseppe Conte. Segno che Renzi avrebbe comunque fatto la scissione e che poco c’entrano le corrispondenze d’amorosi sensi fra i due partiti alla ricerca di una “casa comune”, Italia Viva, quindi: uno slogan che Renzi aveva già usato per la Leopolda 2012, “Viva l’Italia viva”, e che, prima di lui, aveva usato anche Walter Veltroni per la campagna elettorale del 2008. Ma “L’Italia viva” è anche il nome di un libro di Mario Capanna. Quanto ai numeri dei parlamentari che lo seguiranno, è stato Renzi a illustrarli a Porta a Porta: “Sono più di 40 quelli che stanno con noi. 25 deputati e 15 senatori. Ci sarà un sottosegretario, non due”.

loading…



L’EX PREMIER E IL VIZIETTO DI COPIARE I NOMI ALTRUI ITALIA VIVA ERA LO SLOGAN DI VELTRONI NEL 2008

(Ilario Lombardo – la Stampa) – La storia del Pd, vista da Matteo Renzi, è un po’ come il maiale: non si butta via nulla. E in epoca di educazione al riciclo, l’ ex rottamatore è tornato nell’ officina del partito che ha appena abbandonato per vedere che pezzi avanzavano. E così si è ritrovato a battezzare la sua nuova creatura con il nome “Italia Viva”, che a tutti suonerebbe immediata con le parole invertite, come un grido di libertà, di rivalsa patriottica o come una canzone di Francesco De Gregori. Eppure nel Pd, appena Renzi ha svelato il nome del gruppo che sogna di farsi movimento e poi partito, subito è suonato all’ orecchio un ricordo. 2008: lo slogan scelto per la campagna di Walter Veltroni è: “L’ Italia Viva”.

Anzi sul pullman che lo porterà per 45 tappe lungo tutte le province italiane campeggiava quella scritta con accanto la W, di Walter ma anche di Viva.

E quale sarà lo slogan scelto da Renzi per le primarie del 2012 contro Pier Luigi Bersani?

“Viva l’ Italia Viva”, con il blu e il rosso che faceva un po’ americano. In realtà “Viva l’Italia Viva” è la seconda opzione, che a metà corsa per la guida del Pd sostituì il più suggestivo “Adesso!”, a sua volta copiato da Dario Franceschini che lo usò da candidato alle primarie tre anni prima. E così di plagio in plagio, Renzi non ha mai perso il vizietto della scopiazzatura, fino alla frettolosa scelta dell’ ultimo nome. Anche perché il penultimo – Azione Civile – era la sigla del partito guidato da Antonio Ingroia che da buon ex magistrato ha sintetizzato la mania di Renzi in un reato: «È un tentativo di furto». –
CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget