Le “perle” della settimana, editoriale di Marco Travaglio del 21/10/2019

21/10/2019 – Italia Morta. “Renzi: ‘Da noi solo idee, non diamo ultimatum’. Arrivi da destra e sinistra. Gli elogi alla Carfagna (che però si chiama fuori). Da Forza Italia attesi Costa e Cattaneo” (il Messaggero, 19.10). “Questi sono i miei principi, ma se non vi piacciono ne ho degli altri” (Groucho Marx).

Italia Mora. “Sono venuto a salutare Renzi, per curiosità. Io sono mussoliniano, ma la simpatia di un amico non si discute. Renzi mi ha invitato, ha detto: ‘Vieni a salutarci’. E sono venuto. Perchè sono vestito di nero? La camicia nera va sempre bene, snellisce. Se Italia Viva è la nuova Forza Italia? Beh, lo spero per Renzi” (Lele Mora alla Leopolda, Adnkronos, 20.10). Sono soddisfazioni.

Cani e porci. ”è sempre lui. Silvio animalista: ‘I cani sono più saggi dei nostri politici’” (Libero, 19.10). Per non parlare dei porci.

Craxini e Craxetti. “Salvini ora è tentato dall’omaggio a Craxi. Giorgetti ad Hammamet sulla tomba dello statista socialista” (il Giornale, 16.10). Mi sa che gli scandali dei 49 milioni, di Siri e di Savoini sono ancor più seri di quanto pensassimo.

loading…



Buona questa. “Renzi ha dimostrato, da presidente del Consiglio, di non voler mettere becco nelle nomine Rai… Detto questo, è innegabile che Renzi sia scomparso dai Tg. L’altra sera Bruno Vespa lo dava al 6%. Sui giornali è ogni giorno in prima pagina. Ma sui telegiornali Rai non ce n’è traccia” (Michele Anzaldi, deputato Italia Viva, La Stampa, 12.10). Uahahahahahah.

La pappa e il lardo. “Vogliamo far diventare l’Umbria una zona franca, cosa che permetterà al presidente di emanare una moneta, eccola qui: la Lira Umbra. Daremo mille lire umbre al mese a tutti, che equivalgono a mille euro, spendibili per ridurre le tasse. Qualcuno si mette a ridere, sì, ma non sanno che Pappalardo si è incontrato con Mario Draghi! Quando ho mostrato la moneta al presidente della Bce, Draghi mi ha detto: la può stampare, generale” (Antonio Pappalardo, ex generale dei carabinieri, candidato a presidente dell’Umbria con la lista Gilet Arancioni, Tgr Rai, 15.10). Poi però ha chiamato l’ambulanza.

Supposizioni. “Buonasera, presidente, sono una giovane farmacista…”. “Sei una farmacista e metti le supposte a tutti!” (dialogo fra una simpatizzante di FI e Silvio Berlusconi dopo un convegno, 13.10).

Brigate Caltagirone. “‘Nostalgici br e No Tav nel cinema Palazzo’. La Digos accende un faro” (il Messaggero, 16.10). Quindi i brigatisti e i No Tav pari sono. Buono a sapersi.

Colpa di Virginia. “Capitale pericolosa, sindaca inadeguata. L’autobus schiantato sulla Cassia, le buche e gli alberi che uccidono, le scale mobili che crollano. Roma pare Gotham City” (Il Foglio, 17.10). Ecco chi guidava l’autobus che s’è schiantato: la stessa che scava buche e abbatte alberi. La Raggi.

Good news. “Conte ci prende per il cuneo. Il governo nuoce gravemente agli italiani” (Libero, 8.10). “Buffonata. Nel decreto clima alla fine ci sono soltanto scemenze”, “Più fisco, più manette. Stato di polizia tributaria” (il Giornale, 11.10). “Lo Stato ci uccide con il fisco” (Libero, 11.10). “Rovinati artigiani, commercianti e partite Iva” (Libero, 12.10). “La democrazia dei vuoti. Camere mutilate. Il taglio dei parlamentari non aumenta l’autorevolezza dei politici, ma è un altro passo verso la fine della rappresentanza” (Marco Damilano, l’Espresso, 13.10). “Il governo più illiberale di sempre” (Francesco Forte, il Giornale, 14.10). “Governo di straccioni” (Libero, 15.10). “Schiaffo ai pensionati. Manovra da incubo” (il Giornale, 16.10). “Manovra con scasso: altro furto in casa” (La Verità, 17.10). “Rapina in casa” (il Giornale, 17.10). “Piovono tasse dal governo. Salvini colto da malore. La manovra è un attentato” (Libero, 17.10). “L’Italia si ribella. In piazza contro gli aguzzini” “Parla Conte, i telespettatori scappano disperati” (Libero, 18.10). “Pulizia etnica a Cinque stelle: questo sì che è razzismo” (Paolo Guzzanti, il Giornale, 19.10). “Di Maio e Bonafede vogliono mandare in campi di concentramento otto milioni di evasori… E’ più o meno quello che Hitler pensava degli ebrei… L’Italia grillina, come la Germania nazista, si deve avviare alla purezza della razza e organizza per via parlamentare un mega-rastrellamento di Stato per celebrare degnamente gli 80 anni delle leggi razziali (che – per la cronaca – cadevano nel 2018, ndr).… L’ideologia dei 5 Stelle si salda con quella comunista” (Alessandro Sallusti, il Giornale, 19.10). Per questa settimana è tutto: restiamo in contatto, se sopravviviamo.

Il titolo della settimana. “Alleanze, la mossa del Pd: ‘Con M5S solo senza Raggi’” (il Messaggero, 18.10). Buzzi e Carminati possono andare bene?
CONTINUA A LEGGERE >>
VIDEO CORRELATI:



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Comments are closed.


Get Widget