Il furbetto del contributo: il ‘somministratore’ che lucra sui lavoratori e mette nei guai le aziende. Il caso M&G

24/10/2019 – Nell’Italia di oggi, il lavoro può diventare un cancro. Succede quando è illecito, ma tu non lo sai. Hai sempre ricevuto tutti i pagamenti in modo regolare, in fondo, o almeno questo è quello che credi. Poi un giorno non ti arriva la 13esima e ti insospettisci. Così vai all’ufficio dell’INPS e scopri che, quel lavoro, non era poi tanto regolare. Scopri che i contributi non ti sono stati versati. Non tutti, almeno. È un problema perché quando avrai bisogno del sussidio di disoccupazione la cifra sarà ridotta rispetto a quella che immaginavi. Il cancro, a volte, si può sconfiggere, ma è fondamentale prenderlo in tempo. Può capitare, però, che sia troppo tardi e allora diventa un problema serio perché ormai sei in pensione e l’assegno non è quello che ti aspettavi.
loading…

È inferiore, infatti, perché i contributi non ti sono stati pagati come credevi. Quel lavoro non era per niente regolare, anche se aveva tutta l’apparenza di esserlo. È quanto è successo a Matteo, ventenne, che ha denunciato la vicenda all’Ispettorato del Lavoro e all’Inps. Di persone come Matteo ce ne sono tante e la sua vicenda, forse, non è che la punta dell’iceberg. La storia ha per protagoniste “varie società della galassia M&G, che offrono manodopera sottocosto”, per dirla con le parole dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Bologna. Tra queste c’è la M&G Coop, una “multiservizi impegnata nel somministrare personale a prezzi estremamente bassi lucrando sulle retribuzioni dei lavoratori ed evadendo la contribuzione obbligatoria”. In un comunicato stampa diramato l’8 febbraio 2018, il Ministero del Lavoro mette nero su bianco che alla società “sono stati contestati numerosi illeciti penali, amministrativi e recuperi contributivi per circa 30 milioni di euro. L’attività illecita di questa falsa cooperativa, di cui hanno usufruito circa 4mila imprese, avrà conseguenze sugli stessi utilizzatori che saranno chiamati a rispondere solidamente delle somme ingiunte”. Da qui – chiarisce la nota ministeriale – “la raccomandazione alle aziende di diffidare di realtà pseudo-imprenditoriali che propongono costi del lavoro così bassi da risultare evidentemente contrari alla legge”. È una precisazione importante, ma per capirla occorre fare un passo indietro. La somministrazione di lavoro In Italia la fornitura di manodopera, meglio conosciuta come somministrazione di lavoro, è riservata alle agenzie per il lavoro debitamente autorizzate, controllate ed iscritte all’albo telematico pubblicato sul sito del Ministero del lavoro. Questa autorizzazione, però, M&G non ce l’ha. Lo conferma una nota stampa dell’Ispettorato nazionale del lavoro di Bologna, datata 6 settembre 2019, il cui tono non lascia spazio a dubbi: “Le società riconducibili alla galassia M&G non sono autorizzate ed offrono manodopera a prezzi evidentemente troppo bassi. Le aziende che se ne avvalgono si trovano ben presto sanzionate e costrette a pagare di tasca loro le retribuzioni e i contributi non versati a favore dei lavoratori irregolarmente utilizzati, oltre che esposte al facile ricorso dei lavoratori stessi per essere regolarmente assunti”. – [Continua su fonte] CONTINUA A LEGGERE >> Dal momento che sei qui…. … abbiamo un piccolo favore da chiedere. Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it fai una donazione! Grazie al tuo contributo, ci aiuterai a mantenere la nostra indipendenza Dona oggi, e rimani informato anche domani. (Donazione Minima 5€):

Comments are closed.


Get Widget
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com