Investimenti della ‘ndrangheta nelle pizzerie nel Nord Italia, 9 arresti

08/11/2019 – Squadra Mobile e Divisione Anticrimine Milano coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano hanno scoperto un giro di denaro, frutto di attività illecite, reinvestito nel circuito della grande ristorazione in Lombardia e Piemonte da parte di appartenenti alla criminalità organizzata calabrese.

Sono 9 le persone arrestate, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere e trasferimento fraudolento di valori.

Le indagini hanno fatto luce sugli interessi di soggetti contigui alle cosche calabresi, che reinvestivano denaro frutto di attività illecite, con immissione di grandi capitali nel circuito della grande ristorazione nel Nord Italia. Tra i sequestri, per oltre 10 milioni di euro, le quote societarie di alcuni ristoranti di una nota catena di pizzerie.

loading…



Il gruppo in questione – Tourlè, specializzato in “giropizza” – ha diversi punti vendita in franchising anche nel Varesotto, tra cui i locali di Gazzada Schianno e Marchirolo.

«Ma noi siamo franchisee, nulla abbiamo a che fare con l’inchiesta, difatti i ristoranti di Gazzada e Marchirolo sono aperti», spiega il titolare delle due pizzerie Andrea Impastato, che aggiunge: «Non abbiamo avuto perquisizioni o altri contatti con le forze dell’ordine in questi giorni».

Le indagini hanno svelato l’esistenza di un articolato sistema di intestazioni fittizie di beni e società, il cui fine era mettere al riparo il patrimonio illecitamente accumulato da Giuseppe Carvelli, noto pregiudicato di origini calabresi, utilizzando soggetti incensurati. L’attività investigativa ha fatto chiaramente emergere che Carvelli ha investito ingenti somme di denaro nei “giro-pizza” e i locali venivano gestiti tramite società create ad hoc con la complicità di soggetti a lui legati.

Le società sequestrate
Le società sequestrate sono la PMG Srl che gestisce il locale di Sesto San Giovanni, la Cologno Food Srl (Cologno Monzese), la Torino Food Srl (Torino) e la Milano Food Srl (che avrebbe dovuto gestire un locale in via Ripamonti, mai aperto), oltre alla F&G Immobiliare e alla Lincoln Sas, che gestisce l’omonimo hotel a Cinisello Balsamo. Estranei alla vicenda tutti gli altri ristoranti a marchio Tourlé.- [FONTE]
Nel Video le intecettazioni:“Sto aprendo questa pizzeria solo perché ci siete voi”, dice Giuseppe Carvelli, pluripregiudicato per narcotraffico vicino alle cosche calabresi, ai rappresentanti della criminalità organizzata. Ci sarebbe lui, infatti, al vertice dell’organizzazione che avrebbe gestito i ristoranti appartenenti alla catena di ‘giro-pizza’ Tourlé, marchio “in franchising”, nel nord Italia con meccanismi propri della criminalità organizzata nella gestione delle attività commerciali, attraverso intimidazioni, prestanome, professionisti. Il blitz ha portato a 9 arresti. Nel video della polizia di Stato le intercettazioni.

CONTINUA A LEGGERE >>



Dal momento che sei qui….
… abbiamo un piccolo favore da chiedere.
Scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un SITO di informazioni come Lonesto.it significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale, basta davvero poco. Quindi Se tu e tutti coloro che stanno leggendo questo avviso donaste 5€, potremmo permetterci di far crescere lonesto.it negli anni a venire senza pubblicità.

Se segui Lonesto.it
fai una donazione!
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Dona oggi, e rimani informato anche domani.
(Donazione Minima 5€):




Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


Get Widget